Migranti, denunciati gestori di centri di accoglienza$
Web
di Redazione
Sette responsabili di enti, associazioni e coop che gestiscono centri di prima accoglienza per migranti nelle provincie di Messina, Trapani e Ragusa sono stati denunciati per irregolarità riscontrate nei controlli effettuati dai carabinieri del gruppo Tutela del lavoro di Palermo, d'intesa con il dipartimento del lavoro della Regione siciliana.
di Redazione
Operazione dei carabinieri contro il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina dalla Tunisia alle coste della Sicilia, arrestati quattro presunti trafficanti di esseri umani. E' questo lo scenario sul quale, per oltre un anno, i militari della Compagnia di Sciacca (AG) hanno svolto complesse indagini, attraverso una fitta rete di pedinamenti ed intercettazioni, riuscendo a documentare le varie fasi organizzative ed esecutive della tratta.
Ventenne uccisa, chiesa gremita per il funerale $
Web
di Redazione
"Chiediamo al Signore che dia a Laura la vita eterna e susciti nell'animo di colui che è stata la causa di questa morte vero pentimento. Chiediamo al Signore che anche i nostri sentimenti siano quelli di Cristo Gesù". Lo ha detto l'arcivescovo di Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo, durante la sua omelia al funerale di Laura Petrolito, la ventenne accoltellata sabato scorso dal compagno, Paolo Cugno, reo confesso, in carcere.
Esplosione a Catania, indagato il caposquadra del Vdf$
Web
di Redazione
Due vigili del fuoco morti e una terza persona trovata carbonizzata: è il primo bilancio dell'esplosione che si è verificata in una palazzina a Catania secondo quanto ha confermato anche il sindaco Enzo Bianco. Altri due pompieri sono ricoverati in gravi condizioni all'ospedale Garibaldi. Sono diventate maggiormente critiche nella notte le condizioni di salute di uno dei due, ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale Garibaldi, diretto dal dottore Sergio Pintaudi.
Palermo calcio tra dieci giorni si decide su fallimento$
Web
di Redazione
E' durata circa un'ora l'udienza al Tribunale di Palermo in cui le parti hanno discusso sull'istanza di fallimento del Palermo Calcio presentata dalla Procura del capoluogo siciliano. L'udienza si è svolta davanti alla sezione fallimentare e il collegio è composto dal presidente Giovanni D'Antoni, dal giudice delegato Giuseppe Sidoti e dal giudice anziano Raffaella Vacca. Adesso i giudici si sono riservati sulla decisione. Il deposito del dispositivo sarà contestuale alla motivazione.
Catania, esplosione in Via Sacchero: tre morti, due sono vigili del fuoco$
di Redazione
Due vigili del fuoco morti e una terza persona trovata carbonizzata: è questo il primo bilancio dell'esplosione che si è verificata in una palazzina a Catania. Altri due pompieri sono ricoverati in gravi condizioni all'ospedale Garibaldi.
Ong accusano:
Redazione
di Redazione
"L'Italia in prima linea e l'Unione europea dietro vogliono farci pagare ciò che dovremmo fare. Il crimine di solidarietà è stato inventato". Lo ha detto Oscar Camps, direttore dell'Ong ProActiva Open Arms, su Twitter, sul sequestro preventivo della loro nave a Pozzallo disposto dalla Procura distrettuale di Catania.
Omicidio Petrolito : confessa il fidanzato $
Web
di Redazione
Ha trascorso la notte nel carcere di contrada Cavadonna Paolo Cugno, 27 anni, il bracciante agricolo accusato di avere ucciso a coltellate la fidanzata ventenne, Laura Petrolito, e di averne buttato il corpo in un pozzo nelle campagne di Canicattini Bagni, nel Siracusano. Dopo ore di interrogatorio Cugno ha confessato il delitto ed è stato fermato.
Siracusa, ventenne uccisa a coltellate $
Web
di Redazione
E' stata pugnalata più volte, poi il suo corpo è stato gettato all'interno di un pozzo artesiano, in contrada Stallaini, nelle colline sopra Canicattini Bagni, comune del Siracusano. Vittima una giovane di 20 anni, mamma di una bimba di 8 mesi. A denunciarne la scomparsa era stato ieri sera il padre, che non era riuscito a mettersi in contatto con la figlia e neanche con il compagno. Quest'ultimo, sospettato del delitto, si trova nella caserma dei carabinieri per essere interrogato. L'assassino ha cercato di spingere in fondo il cadavere che è invece rimasto incastrato tra le lamiere del pozzo.
Rally di Cefalù, navigatore investito: ricoverato con gamba rotta$
Web
di Redazione
Un incidente si è verificato al secondo Rally di Cefalù che si corre nelle strade del comune in provincia di Palermo. Dopo la fine della prima prova speciale "Ferla" di 6,37 chilometri, il navigatore Salvatore Lo Gioco che insieme a Antonino Provenza fa parte dell'equipaggio numero 28 della Factory Fratelli Campione Racing, è stato investito da una vettura che stava sopraggiungendo. Lo Gioco stava controllando la pressione delle gomme quando è stato investito dalla vettura dell'equipaggio numero 29 Lo Cascio - Cancemi su Citroen Saxo.mIl navigatore è stato portato all'ospedale di Cefalù. Avrebbe una frattura della gamba.
Advertisement
Advertisement