Palermo, cadavere trovato all'interno di una palazzina $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il cadavere di un uomo è stato ritrovato questa mattina in via Maqueda, nei pressi di via Giardinaccio. Il corpo era in una palazzina in ristrutturazione. Sono intervenute diverse volanti della polizia. Non sono stati ritrovati documenti e sono in corso gli accertamenti. Gli esperti della Scientifica sono al lavoro, per risalire all'identità. Ancora da chiarire le cause del decesso. Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un artista di strada.
Mattarella conferisce onorificenze a tre siciliani$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito, motu proprio, quaranta onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a donne e uomini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nell’integrazione, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella promozione della cultura, della legalità e per il contrasto alla violenza. Nell’elenco dei nuovi insigniti dal Capo dello Stato figura Giuseppe Antoci, 48 anni (Santo Stefano di Camastra), Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: ‘Per la sua coraggiosa determinazione nella difesa della legalità e nel contrasto ai fenomeni mafiosi’.
Catania, chiude il plesso della scuola Manzoni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E’ protesta a Catania per la chiusura della lo storico plesso scuola Manzoni di via Plebiscito. Malumori si sono registrati non solo fra i genitori, ma anche fra le associazione che da sempre operano nell’Antico Corso. “Chiudere una scuola in un quartiere popolare – si legge in una nota – sarebbe un crimine contro la città e un attacco violento al diritto allo studio. La scuola Manzoni deve rimanere aperta per l’oggi e per il domani e deve continuare ad accogliere le bambine e i bambini, ragazze e ragazzi dell’Antico Corso”.
Palermo, c'è un primo pentito nello scandalo firme false del M5S$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un attivista del Movimento 5 Stelle starebbe raccontando ai magistrati palermitani particolari sulla vicenda delle firme false per la presentazione delle liste per le elezioni comunali del 2012 a Palermo depositate in tribunale e oggetto di un'indagine in procura. Il testimone, si apprende da fonti qualificate, avrebbe partecipato alla riproduzione delle false sottoscrizioni e starebbe facendo il nome degli altri attivisti coinvolti.
Bronte, crolla il soffitto di una classe durante la ricreazione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Domattina torneranno in classe gli studenti dell’Ipsia dell’Istituto superiore Capizzi di Bronte. La dirigente scolastica Graziella Emmanuele, dopo il crollo dell’intonaco in una classe del piano terra, che fortunatamente si è verificato durante la ricreazione quando né il docente né gli allievi erano in classe, ha deciso di far tornare i ragazzi fra i banchi dopo che l'area è stata transennata. "Abbiamo la possibilità di utilizzare altre aule in zone sicure - ha affermato la dirigente -, i doppi turni quindi al momento sono scongiurati. I ragazzi semmai torneranno di pomeriggio per recuperare le attività perse in questi 2 giorni”.
Morte piccola Nicola, quattro i medici a processo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Quattro medici a giudizio e uno prosciolto. E' la decisione del Gup Alessandro Ricciardolo a conclusione dell'udienza preliminare nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Nicole Di Pietro, la piccola deceduta il 12 febbraio 2015 poco dopo la nascita nella clinica Gibiino, mentre era in corso il trasferimento in ambulanza in un ospedale di Ragusa.
Catania, polizia sventa furto in una tabaccheria$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un furto con scasso è stato sventato dalla polizia di Stato, a Catania. Il suono di una sirena d'allarme ha attirato l'attenzione dei poliziotti che stavano transitando in via Plebiscito, in prossimità delle vie Orto del Re e San Vito, e sono intervenuti nei pressi di una tabaccheria. Non appena giunti sul posto hanno visto un gruppo di uomini con il volto coperto da passamontagna uscire da una saracinesca e salire a bordo di una Fiat Stilo S.W., che ripartiva a forte velocità. Gli agenti con la loro auto hanno cercato di bloccare i malviventi, ma sono stati speronati.
Sesso con un minorenne disabile; arrestato insegnante catanese$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un insegnante del catanese di 66 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari con l’accusa di avere compiuto atti sessuali con un minore affetto da problemi psichici. La misura cautelare è stata eseguita dalla Polizia Postale di Catania e dai carabinieri su disposizione della Procura etnea. Il pm ha ascoltato sia i minori sia altre persone in grado di ricostruire i fatti. Alla Polizia Postale sono state delegate altre indagini tra cui la perquisizione domiciliare e informatica nei confronti dell’indagato.
Scontro mortale sulla Palermo-Agrigento tra moto e tir$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un motociclista palermitano di 47 anni è morto in un incidente stradale sulla statale Palermo-Agrigento nei pressi dello svincolo di Misilmeri. La vittima è Paolo Greco, palermitano di 47 anni. Con lui sulla sella di una Kawasaki Ninja viaggiava il figlio di 10 anni. Il piccolo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale dei Bambini di Palermo dai sanitari del 118. Le sue condizioni sono gravi. Lo scontro è avvenuto con un autocarro. I rilievi sono eseguiti dalla polizia stradale.
Di Matteo rifiuta il trasferimento:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il pm Antonino Di Matteo resterà a lavorare a Palermo. Il magistrato, che rappresenta l'accusa nel processo sulla trattativa tra Stato e mafia, ha rifiutato la proposta del Csm di lasciare la Sicilia per motivi di sicurezza, dopo le ultime minacce di morte. Ad annunciarlo, alla terza Commissione del Csm, è stato lo stesso pm Di Matteo che ha parlato ai magistrati di una "decisione molto meditata e sofferta".
Advertisement
Advertisement