Migranti, preso d'assalto il Canale di Sicilia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Numerosi interventi di soccorso nel Canale di Sicilia. La Guardia costiera ha coordinato diverse operazioni: nave 'Diciotti' ha salvato 435 migranti su un barcone e altri 300 su tre gommoni. Nelle prime ore del mattino si era invece concluso il recupero di 459 persone.
Utilizza l'auto del comune per fini privati, si dimette sindaco di Termini Imerese$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il sindaco di Termini Imerese Salvatore Burrafato è indagato dalla procura per peculato, truffa aggravata, falso in atto pubblico e abuso d'ufficio: secondo l'accusa avrebbe utilizzato, in diverse occasioni, l'auto comunale e le prestazione lavorative del suo autista, per scopi personali. Il sindaco avrebbe inoltre utilizzato dei locali comunali, già concessi in affitto a privati con locazione scaduta e mai rinnovata, per ragioni esclusivamente private.
Palermo, uccidevano migranti per traffico di organi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Uno scenario raccapricciante, quello che emerge dalle carte dell'ultima inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, che questa mattina ha portato al fermo di 38 persone. Dalle prime ore del mattino la Polizia di Stato sta eseguendo in diverse citta' italiane 38 fermi, emessi dalla Dda di Palermo, nei confronti di altrettanti indagati ritenuti appartenenti a un network criminale transnazionale dedito al traffico di migranti.
Gettonopoli al comune di Acicatena, 11 dipendenti rinviati a giudizio$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio di 11 consiglieri del Comune di Aci Catena indagati, a vario titolo, per falso in atto pubblico e truffa allo Stato nell'ambito di un'inchiesta su una presunta 'gettonopoli'. L'atto è stato depositato dal procuratore Carmelo Zuccaro, dall'aggiunto Michelangelo Patanè e dal sostituto Fabio Regolo.
Strage di Dacca, c'è anche una catanese tra le vittime $
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
C'è anche una siciliana tra le vittime dell'attentato al ristorante di Dacca, in Bangladesh. Si tratta di una donna catanese, residente proprio nella città asiatica, Adele Puglisi, 54 anni, che si trovava nell'"Holey Artisan Bakery" assaltato dai terroristi. I familiari e gli amici non avevano avuto più notizie di Adele da due giorni. A vederla nel locale alcuni superstiti tra cui uno chef italo-argentino, Diego Rossini, secondo il quale la donna doveva ripartire proprio oggi per la Sicilia.
Tragedia a Marina di Modica, 70enne muore in mare$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Romano Santagati, 70 anni, originario di Mirabella Imbaccari (Catania), è morto annegato nello specchio di mare di Marina di Modica. Sembra sia stato colto da malore. Il suo corpo è stato trascinato dalla corrente a riva, quando alcuni bagnanti, e fra questi la moglie, si sono accorti di ciò che era successo. E’ stato il bagnino di uno stabilimento balneare ad avvertire un sottufficiale dei carabinieri fuori servizio.
Catania, a Librino quattro arresti per spaccio$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Blitz antidroga della squadra mobile di Catania in un appartamento in viale Nitta, nel quartiere di Librino. In manette per spaccio di marijuana e cocaina quattro persone: Renè Salvatore Di Stefano, 26 anni, Giuseppe Mannuccia, 23 anni, Carmelo Russo, 38 anni, e Maria Pagliaro, 21 anni.
Svolta nel giallo legato alla scomparsa degli imprenditori Maiorana$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' svolta nel giallo della scomparsa dei due imprenditori palermitani Antonio e Stefano Maiorana, padre e figlio, spariti il 3 agosto del 2007. La procura ha notificato due avvisi di garanzia, con l'accusa di omicidio, al noto costruttore palermitano Francesco Paolo Alamia e all'imprenditore Giuseppe Di Maggio.
Ricoverati con febbre e vomito dopo la visita al parco acquatico$
Ansa
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sette bambini tra i 5 e i 7 anni sono stati portati la notte scorsa nel pronto soccorso dell'ospedale dei Bambini e dell'ospedale Cervello accusando vomito, febbre e diarrea. I piccoli pazienti hanno in comune la visita negli ultimi due giorni all'Acquapark di Monreale. Nessuno di loro avrebbe mangiato al punto ristoro.
Palermo, estorcevano denaro al Bingo: tre arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
I carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Palermo hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip di Palermo su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, per estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni dei responsabili di una sala bingo del capoluogo.
Advertisement
Advertisement