Palermo ricorda Piersanti Mattarella$
Web
di Redazione
E' stato ricordato oggi nel corso di una cerimonia l'ex presidente della Regione siciliana Piersanti Mattarella, ucciso il 6 gennaio di 39 anni fa dalla mafia a Palermo. Erano presenti, oltre ai familiari di Mattarella, assassinato per la sua politica riformatrice, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il prefetto Antonella De Miro, l'assessore regionale Gaetano Armao e i vertici delle forze dell'ordine. La cerimonia si è svolta in via Libertà, nel luogo dell'agguato, dove sono state poste corone di fiori.
Morto carbonizzato, eseguita autopsia$
Web
di Redazione
Si è svolta stamani nell'istituto di medicina legale di Palermo l'autopsia sui resti carbonizzati dell'uomo che ieri sono stati ritrovati nella zona di Piano dei Rizzi, a Salemi, all'interno di una Mercedes classe C, anch'essa completamente bruciata. L'auto è di proprietà di Francesco Ciaravolo, di 48 anni, un piccolo imprenditore di Salemi che il 28 dicembre scorso non si era presentato nella chiesa di Castelvetrano dove avrebbe dovuto sposarsi.
Ragazzino palermitano con pistola in mano su Youtube$
Web
di Redazione
É stato identificato dalla Polizia Postale il minorenne autore del video su fb nel quale veniva rappresentato un ragazzino, armato di pistola, che, dopo aver cantato un brano neomelodico dedicato ai detenuti, sparava un colpo in aria; è un 13enne siciliano. Nei giorni scorsi il consigliere dei Verdi della Campania, Francesco Emilio Borrelli aveva attirato l’attenzione sulla pubblicazione del video su Facebook, video divenuto subito virale.
Incidenti sul lavoro, un morto ad Agrigento$
Web
di Redazione
Massimo Aliseo, 28 anni, originario di Canicattì ma residente ad Agrigento, ha perso la vita a causa dell'esplosione di una bombola di ossigeno. Il lavoratore stava maneggiando, all'interno di un capannone della ditta "Sapio life" che si trova nella zona industriale di Agrigento, una bombola di ossigeno quando, all'improvviso, è avvenuta l'esplosione. La Scientifica dei carabinieri si sta occupando dei rilievi per stabilire cosa può aver innescato la deflagrazione della bombola.
Palermo, nelle periferie è ancora emergenza rifiuti$
Web
di Redazione
Ancora cataste di rifiuti nelle periferie a Palermo e anche la scorsa notte i vigili del fuoco sono stati impegnati spegnere diversi roghi appiccati alle discariche nei pressi dei cassonetti stracolmi ormai non svuotati da settimane. Le squadre di pompieri del comando provinciale sono intervenute nella zona dei cantieri navali di Palermo.
Giarre, uccide la ex moglie e si suicida $
Web
di Redazione
Sarebbe stata la gelosia il movente che stamattina ha armato la mano di Francesco Privitera, 58 anni, muratore, che stamattina ha ucciso con diversi colpi di pistola l’ex moglie, Rosaria ‘Sara’ Parisi, badante di 58 anni, vicino all’abitazione della donna a Giarre. Sono subito intervenuti dei familiari della donna e non è chiaro se al quel punto l’uomo si è suicidato o se sia rimasto ferito durante una colluttazione nel tentativo di disarmarlo.
Etna, seconda notte tranquilla dopo il sisma$
Web
di Redazione
Seconda notte tranquilla sull'Etna dove si è abbassata ulteriormente l'attività sismica: registrati dall'Ingv sei terremoti, cinque a Zafferana Etnea e uno a Milo, di magnitudo modesta. Quello di maggiore energia, magnitudo 2.0, alle 03:41 a Zafferana Etnea. Non sono stati registrati danni a cose o persone. L'evento distruttivo rimane la scossa di magnitudo 4.8 registrata alle 03:19 del giorno di San Silvestro. I valori del tremore dei condotti interni del vulcano, che segnalano l'energia del magma in risalita, sono ulteriormente calati, attestandosi su dati quasi rientranti nella norma. E la fase effusiva sembra lentamente regredire, con la lava ferma nella desertica valle del Bove.
Di Maio a Catania:
Web
di Redazione
"Domani sarà dichiarato lo stato di emergenza e saranno stanziate le risorse necessarie per dare supporto ai sindaci e alle autorità locali per aiutare le famiglie". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio appena arrivato a Fleri, frazione di Zafferana Etnea, tra le zone maggiormente danneggiate dal terremoto di Santo Stefano. "Grazie alla Protezione civile e alle autorità locali - ha aggiunto - per il lavoro fatto. Rafforzeremo il sistema antisciacallaggio in modo da rassicurare chi la notte scorsa ha dormito in auto e non in albergo".
Etna, notte tranquilla $
Web
di Redazione
Notte tranquilla dal punto di vista sismico quella trascorsa sull'Etna: sul vulcano attivo più grande d'Europa gli strumenti dell'Ingv hanno registrato una decina di scosse, ma di bassa energia. I tre eventi maggiori alle 4:40 a Zafferana Etnea, di magnitudo 2.0, e ipocentro a 2 km di profondità, e gli altri due su altro versante, a Ragalna, ieri alle 21:14, di magnitudo 2.3, e a seguire alle 2:18, di magnitudo 2.1. Quello delle 3:19 di notte del 26 dicembre è considerato dall'Ingv come uno dei terremoti più energetici mai registrati sul vulcano.
Bambinello nero in Chiesa, polemizza la Lega$
Web
di Redazione
Dopo la notizia che a Sortino (Sr) il parroco della chiesa dei cappuccini, Matteo Pugliares, ha mostrato un bambinello nero ai fedeli, durante la messa natalizia di mezzanotte, per poi riporlo nel presepe del convento la Lega polemizza dicendo che il gesto ''stravolge il vero significato della Natività''. Igor Gelarda e Fabio Cantarella, responsabili siciliani enti locali della Lega, dicono che ''sull'altare è stato celebrato un falso storico, non certo un messaggio di uguaglianza, che può rappresentare anzi la forma più alta di razzismo proprio da chi, in modo radicale, tradisce la parola di Dio".
Advertisement
Advertisement