Catania, il lungomare liberato e quello strano fenomeno atmosferico$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Uno spettacolo incredibile". Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha definito l'alternanza di sole e nebbia stamattina in quella che è stata definita come una edizione straordinaria del Lungomare liberato. L'appuntamento supplementare, non inserito nel calendario della manifestazione diffuso nel gennaio scorso dall'amministrazione comunale, era stato deciso dal primo cittadino dopo la grande partecipazione all'edizione della prima domenica di primavera, il 3 aprile.
Delitto di Nicolosi: avvocati chiedono perizia psichiatrica per assasino$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Giudizio abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica. È la richiesta di rito alternativo depositata al gip Loredana Pezzino dai legali di Luca Priolo, il 25enne che il 6 ottobre scorso a Nicolosi ha ucciso con 42 colpi di coltello la sua ex convivente, la ventenne Giordana Di Stefano, dalla quale aveva avuto una bambina di 4 anni.
La difesa dell'ammirgaglio De Giorgi:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
È cominciato intorno alle ore 15.45, negli uffici della Procura della Repubblica di Potenza, l’interrogatorio dell’ammiraglio Giuseppe De Giorgi , Capo di stato maggiore della Marina. L’ammiraglio «ha reso dichiarazioni spontanee ai pubblici ministeri di Potenza», ha detto ai giornalisti il suo avvocato, Pietro Nocita, precisando di aver presentato un’istanza di archiviazione. «L’unica accusa nei confronti di De Giorgi - ha aggiunto Nocita - è quella di abuso d’ufficio».
Enna, sequestrato tesoro archeologico in casa di pregiudicato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Polizia di Stato di Enna ha sequestrato un vero e proprio tesoro archeologico all’interno dell’abitazione di un pregiudicato del luogo. Durante l’operazione denominata “Persefone”, come la dea dell’oltretomba, gli agenti hanno ritrovato anfore, unguentari, monete, terrecotte, pesi per telai ed altri oggetti il cui valore complessivo e difficilmente calcolabile.
Sondaggio agli studenti: mafia più forte dello Stato per il 48%$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono sfiduciati nei confronti delle istituzioni e della politica (84,7%) e credono che la mafia sia più forte dello Stato (48%). Ma hanno anche voglia di legalità a tutti i livelli. Sono questi i risultati dell'indagine sulla percezione mafiosa condotta su oltre duemila studenti e presentata oggi in Commissione Antimafia dal Centro Pio La Torre di Palermo. Il 50,37% dei ragazzi intervistati pensa che la mafia sia abbastanza diffusa nel proprio territorio, il 32,59% molto.
A Catania è già estate: 32 gradi ad Aprile$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Anticipo d'estate a Catania, con 32 gradi, sole cocente e un tasso di umidità che fa salire la percezione del calore. E nel rispetto della tradizione di una città che ha il mare fruibile in 'casa' sono stati presi d'assalto lungomari della scogliera e della Playa: scogli o sabbia, a secondo dei gusti.
Vertenza Almaviva, si tratta su ritiro esuberi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tutto rinviato a mercoledì prossimo. Si è concluso così il vertice al ministero dello Sviluppo economico sul piano da 2.988 esuberi annunciato dal gruppo Almaviva a Palermo (1.670), Napoli (400) e Roma (918). Il governo ha confermato la disponibilità ad attivare gli ammortizzatori sociali fino a novembre per arginare la crisi del gruppo, mentre l'azienda si è impegnata a verificare l'ipotesi di revocare le procedure di mobilità sottoponendo prima la questione al Consiglio di amministrazione e poi in un incontro con i sindacati, che sarà convocato nei prossimi giorni, prima del nuovo vertice fissato per il 20 aprile al Mise.
Adrano, lo sfratta di casa e lui le dà fuoco$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tentato omicidio questa mattina, intorno alle 8.00, ad Adrano. Un uomo ha gettato del liquido infiammabile addosso ad una 67enne e poi gli ha dato fuoco. Il fatto è avvenuto all’interno di un condominio lungo via Enrico Fermi, ad angolo con piazza Saragat. Alla base del gesto ci sarebbe sfratto ricevuto dall’uomo, che per l’appunto viveva in un appartamento di proprietà della donna ma sembrerebbe senza pagare la quota d’affitto da circa due anni.
Mangiò una polpetta avvelenata, morta dopo 10 anni di coma$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' morta Sara Di Natale, la studentessa di Ragusa in coma per dieci anni per aver mangiato una polpetta di carne con solfiti. L'incidente, che le provocò uno shock anafilattico, risale al 7 febbraio 2006. Sara, allora 22enne, comprò la carne infetta da un macellaio di Catania. In questi dieci anni, le sono sempre stati accanto i genitori, mamma Gabriella e papà Luciano, professore di matematica che si è messo in pensione per poterla accudire.
Librino, incensurato accoltellato al petto$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Gli investigatori della Squadra Mobile stanno indagando sul ferimento di un 24enne senza precedenti penali, avvenuto nel rione Librino di Catania. Il giovane, che è stato accoltellato, è stato intanto ricoverato con prognosi riservata nell’ospedale Vittorio Emanuele . Gli investigatori coordinati dalla Procura di Catania che ha aperto un fascicolo, stanno ricostruendo le frequentazioni del giovane, a quanto pare figlio di un noto pregiudicato della zona.
Advertisement
Advertisement