In una scuola a Palermo  vietato pregare: rimosso crocifisso e foto del Papa$
Web
di Redazione (twitter:@siciliatoday)
Vietato pregare per i bambini di una scuola elementare e d'infanzia, a Palermo. Il dirigente della scuola Ragusa Moleti, Nicolò La Rocca, ha diramato stamani una circolare che impedisce agli insegnanti di fare recitare le preghiere ai bambini nell'ora della merenda e persino durante l'ora di religione. Il dirigente stamani ha fatto rimuovere dalla scuola una statuetta della Madonna e alcune immagini, come quella di Papa Francesco.
Riina tumulato nel cimitero di Corleone$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Totò Riina è stato tumulato nel cimitero di Corleone, vicino al gotha della mafia che non c'è più: Michele Navarra, Luciano Liggio, le ceneri di Bernardo Provenzano, ma anche vicino a molte delle vittime di Cosa nostra. Il carro funebre, partito ieri da Parma, è stato fatto entrare dall'ingresso laterale per evitare i fotografi e i giornalisti. La figlia Lucia, protetta da un cordone di poliziotti, è appena uscita dal cimitero insieme al marito. In lacrime, si è allontanata senza rispondere alle domande dei giornalisti.
Catania, medico violentata:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
A due mesi dagli abusi subiti mentre prestava servizio nella guardia medica di Trecastagni, nel Catanese, Serafina Strano, la dottoressa aggredita e violentata nella notte tra il 18 e il 19 settembre, definisce "tugurio" quell'ambulatorio medico dove un ventiseienne ora in carcere, Alfio Cardillo, l'ha violentata per ore e dove i suoi colleghi continuano a lavorare senza che nulla sia cambiato.
Ros in azione a Palermo, 27 gli arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Blitz antimafia dei carabinieri del Ros e di quelli del Comando provinciale di Palermo: 27 gli arresti eseguiti in queste ore nei confronti di affiliati alla famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù. Le indagini hanno consentito di individuare anche i vertici della cosca, nominati dagli "uomini d'onore" attraverso un vero e proprio meccanismo elettorale.
Catania e Siviglia firmano un accordo tra i comuni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha siglato a Siviglia con l'alcalde Juan Espadas un patto tra le due città che individua obiettivi comuni nei campi del turismo e delle attività culturali, accademiche, imprenditoriali e commerciali.
La cerimonia della firma, nel Palazzo comunale di Plaza Nueva, si è svolta alla presenza dell'ambasciatore d'Italia in Spagna, Stefano Sannino .
Riina, partita la salma da Parma$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La salma di Totò Riina, boss di Cosa Nostra morto venerdì scorso a 87 anni, ha lasciato l'ospedale di Parma per il trasferimento in Sicilia. Il carro funebre grigio con la bara è partito dalla sezione di Medicina legale, da venerdì presidiata giorno e notte dalle forze dell'ordine. I familiari avevano visitato la salma sabato pomeriggio, dopo l'autopsia.
Riina, slitta lo spostamento della salma$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Slitta a domani la partenza della salma di Totò Riina dall'ospedale di Parma, destinazione Corleone. A quanto si apprende le pratiche amministrative per il trasferimento sono ormai concluse, ma per esigenze organizzative non è possibile partire in giornata per la Sicilia. La salma rimane custodita nella Medicina legale dell'ospedale emiliano, dove restano di guardia le forze dell'ordine.
Riina, completata autopsia: salma in trasferimento verso Palermo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' stata effettuata a Parma l'autopsia di Totò Riina, iniziata poco prima delle 12 nell'istituto di Medicina legale. Difficilmente arriverà in giornata il nulla osta della Procura per il trasferimento in Sicilia della salma. Un'ipotesi che circola è che il trasferimento avvenga lunedì.
Morto Riina, il capo dei capi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
E' morto alle 3.37 nel reparto detenuti dell'ospedale di Parma il boss Totò Riina. Ieri aveva compiuto 87 anni. Operato due volte nelle scorse settimane, dopo l'ultimo intervento era entrato in coma. La Procura di Parma ha disposto l'autopsia sulla salma perché, ha spiegato il procuratore Antonio Rustico, il decesso è avvenuto in ambiente carcerario e quindi richiede completezza di accertamenti, a garanzia di tutti".
M5S, arrestato per estorsione candidato alle regionali$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Fabrizio La Gaipa, uno dei candidati della lista M5s alle scorse regionali, è stato arrestato dalla squadra mobile di Agrigento con l'accusa di estorsione. La Gaipa, imprenditore nel settore alberghiero, giornalista, già presidente del Consorzio turistico Valle dei Templi, era candidato nel collegio di Agrigento. L'accusa contestata a La Gaipa, che è ai domiciliari, riguarda una presunta estorsione a due dipendenti dell'imprenditore che sarebbero stati costretti a firmare false buste paga.
Advertisement
Advertisement