Liberati altri due ostaggi in Libia, tra loro un ennese$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono stati liberati i due tecnici italiani rapiti in Libia, Gino Pollicardo e Filippo Calcagno. Lo conferma la Farnesina. I due ostaggi si trovano ora sotto la tutela del Consiglio militare di Sabrata e sono in buona salute La moglie di Pollicardo, originario di Monterosso (La Spezia) ha confermato di avere sentito al telefono il marito, i parenti di Calcagno, nativo di Piazza Armerina (Enna), attendono di parlare con lui.
Omicidio di Palermo, svolta nelle indagini$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Svolta nelle indagini sull'uccisione di Vincenzo Bontà, 45 anni, e Giuseppe Vela, di 52, assassinati ieri mattina in via Falsomiele a Palermo. In un primo tempo gli investigatori avevano ipotizzato un movente mafioso ma, invece, la vicenda potrebbe essere legata a dissapori di vicinato.
Cinque ore di interrogatorio per Andrea Stival$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si è concluso dopo circa cinque ore l'interrogatorio di Andrea Stival, il nonno di Loris, accusato dalla nuora, Veronica Panarello, di avere ucciso il piccolo. L'uomo è stato interrogato, in qualità di indagato, dal sostituto procuratore Marco Rota, alla presenza del suo legale, l'avvocato Francesco Biazzo.
Libia, uccisi i due ostaggi siciliani$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Fausto Piano e Salvatore Failla sono rimasti uccisi durante un blitz delle milizie libiche legate al governo di Tripoli per liberarli dai loro rapitori dello Stato Islamico. A indicare il luogo dove si trovavano i due italiani è stato l'autista che era con loro quando vennero rapiti lo scorso luglio insieme agli altri due colleghi ancora in ostaggio dei rapitori. L'uomo era stato arrestato due giorni fa insieme al fratello, a sua volta legato all'Is.
Agguato a Palermo, uccisi due uomini$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Due uomini sono stati uccisi in un agguato di stampo mafioso con colpi di pistola in via Falsomiele a Palermo. Una delle due vittime è Vincenzo Bontà, 45 anni, genero del boss Giovanni Bontade, ucciso anche lui in un agguato il 28 settembre del 1988 insieme alla moglie Francesca Citarda. L'altra vittima è Giuseppe Vella, 53 anni.
Vigili del fuoco precari bloccano traghetti a Villa San Giovanni$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Decine di vigili del fuoco precari hanno bloccato a Villa San Giovanni le vie di accesso agli imbarcaderi per la Sicilia. Nel corso della manifestazione, promossa dall'Usb, l'Unione sindacale di base della Calabria, i precari hanno ribadito le richieste del sindacato: l'assunzione definitiva nei ruoli del corpo attraverso un procedimento di stabilizzazione di tutto il personale precario.
Bianco fa dietrofront e sospende aumenti su Brt e car pooling$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
“Ho parlato con il presidente Lungaro e abbiamo concordato di mantenere le agevolazioni per il Brt e tariffe integrate per il car poolin“, lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo un colloquio con il presidente dell’Azienda Metropolitana Trasporti.
“Comprendo – ha detto Bianco – le esigenze di bilancio del presidente Carlo Lungaro che derivano anche dai problemi legati ai tagli dei contributi ma discutendo insieme abbiamo convenuto sulla necessità di non fare passi indietro nella nostra politica della mobilità sostenibile".
Ciancio, la Procura non ci sta e ricorre in Cassazione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La procura di Catania ha depositato in Cassazione un ricorso contro la sentenza del Gup Gaetana Bernabò Distefano che, il 21 dicembre 2015, ha disposto il "non luogo a procedere" dall'accusa di concorso esterno all'associazione mafiosa nei confronti dell'editore Mario Ciancio Sanfilippo perché "il fatto non è previsto come reato".
Enna, continua la protesta dei netturbini: città invasa dall'immondizia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Le strade di Enna invase dalla spazzatura e ora anche da topi, anche nell'area vicina al palazzo di giustizia. Per tre settimane gli operatori ecologici hanno fatto un'attività a singhiozzo e da quattro giorni non raccolgono più, dopo che l'Ato, insieme ai sindacati, ha deliberato la riduzione del 30% della loro retribuzione. La città alta è invasa da sacchetti, rigorosamente differenziati, davanti ai palazzi. A Enna Bassa, dove la differenziata non è ancora partita, si accumula anche la spazzatura portata dagli abitanti di Enna Alta, dove i cassonetti erano stati tolti.
Palermo, volo Ryanair costretto ad atterraggio di emergenza$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un aereo della Ryanair decollato ieri alle sei e mezza di mattina dallo scalo Falcone Borsellino di Palermo e diretto a Verona è stato costretto ad un atterraggio di emergenza perchè un motore era stato messo fuori uso da uno stormo di uccelli finito nella turbina. L'atterraggio è avvenuto alle sette. Il Boeing 737 è rimasto nello scalo palermitano per le necessarie riparazioni mentre i passeggeri sono stati riprotetti dalla compagnia irlandese.
Advertisement
Advertisement