Ucciso falegname a Partinico, fermato sospettato$
Web
di Redazione
L'assassinio di Nicola Bifara, falegname, 46 anni, di Partinico (Pa), sarebbe avvenuto per gelosia. Alle 23, ieri, durante l'ennesimo lungo interrogatorio da parte del commissario Carlo Nicotri e del pm Claudio Camilleri, il presunto omicida Leonardo Celestre, 51 anni, ha continuato a negare. L'uomo è in stato di fermo con l'accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e porto illegale di arma.
di Redazione
Avevano messo sotto estorsione da 19 anni il titolare di una ferramenta del rione Picanello che pagava loro un pizzo mensile, prima di 400mila lire diventati poi 210 euro. E' l'accusa contestata dalla Dda della Procura distrettuale di Catania a Francesco Sansone, di 68 anni, che è stato arrestato in flagranza di reato da personale della squadra mobile dopo avere incassato la tangente, e a Armando Pulvirenti, di 63 anni, e Giovanni Frazzetta, di 50, che sono stati fermati.
Diffusi incendi in Sicilia, in azione vigili del fuoco$
Web
di Redazione
Continuano a divampare incendi in diverse zone della Sicilia. Un rogo è divampato nella notte a San Martino delle Scale, nel comune di Monreale (Pa). Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, le fiamme sono partite da alcuni materassi abbandonati e bruciati nella zona di Piano Geri e si sono propagate per diversi ettari di macchia mediterranea. Alcune abitazioni sono state fatte evacuare All'alba un Canadair è decollato dall'aeroporto di Trapani e sta effettuando lanci di acqua.
Mascalucia, si ribalta camion: paura per perdita di GPL$
Web
di Redazione
Una squadra dei vigili del fuoco di Catania è intervenuta a Mascalucia per una perdita di gas da una autocisterna che trasportava 55.000 litri di gas di petrolio liquefatto (gpl). Si è reso necessario anche l’intervento di personale del reparto Nucleare biologico chimico e radiologico (Nbcr) dei vigili del fuoco per i necessari rilievi specialistici e il monitoraggio della consistente perdita di prodotto, altamente infiammabile, dal mezzo. Dopo le necessarie verifiche e messa in sicurezza la cisterna e l’intera area interessata dalla dispersione del gas in atmosfera, l’intervento è stato dichiarato concluso e l’area liberata.
Maxi risarcimento alla famiglia Di Matteo$
Web
di Redazione
Il tribunale civile di Palermo ha stabilito un risarcimento di 2,2 milioni di euro (400 mila euro già versati come provvisionale) alla mamma di Giuseppe di Matteo, Francesca Castellese, e al fratello del bambino, Nicola. Per il giudice Paoli Criscuoli "ciò che è stata lesa è la dignità della persona".
Di Maio nel nisseno:
Web
di Redazione
"Andare nelle piazze serve per incontrare la gente, per parlare con le persone e capire i loro bisogni. A chi ci accusa di essere populisti rispondo che se esserlo vuol dire andare in piazza dopo le elezioni per incontrare la gente e informarla su quello che vogliamo fare e che abbiamo detto in campagna elettorale, allora io sono populista". Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio nel corso di una visita in un'azienda agricola del Nisseno, durante la quale ha incontrato alcuni imprenditori della zona.
Non riesce ad arrivare a Messina, partorisce sull'elipista di Vulcano$
Web
di Redazione
La scorsa notte una donna del Sri Lanka ha partorito un bimbo sull'elipista di Vulcano, nelle Eolie, mentre attendeva di partire con l'elisoccorso. La donna, che risiede col marito sull'isola, è stata assistita dal medico del presidio sanitario e dal personale dell'elisoccorso con il supporto del personale della Croce Rossa in servizio al 118.
Strage via D'Amelio, la messa per Borsellino e il monito di Mattarella$
web
di Redazione
Lucia e Fiammetta Borsellino, le figlie di Paolo il magistrato assassinato dalla mafia 26 anni fa insieme a 5 agenti della polizia di Stato della scorta, stanno partecipando nella chiesa di San Francesco Saverio a Palermo, alla messa in memoria delle vittime della strage di via D'Amelio, celebrata da parroco Don Vito Scordato. Con loro ci sono anche le figlie e nipoti del giudice Borsellino. Il monito del Presidente della Repubblica: "Non smettere di cercare la verità".
Messina, otto arresti per racket e usura$
Web
di Redazione
I Carabinieri di Messina hanno eseguito, con il supporto del 12° Nucleo elicotteri CC di Catania, un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip su richiesta della Dda guidata dal procuratore Maurizio De Lucia, a carico di otto persone accusate a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, usura, intestazione fittizia di beni e violazioni degli obblighi della sorveglianza speciale, tutti aggravati dal metodo mafioso.
Due navi Frontex, bloccate al largo di Pozzallo$
Web
di Redazione
Sono ancora ferme al largo di Pozzallo nave Protector del dispositivo Fontex e il pattugliatore Monte Sperone della Guardia di finanza che ieri hanno soccorso un barcone con 450 migranti vicino all'isola di Linosa. Secondo quanto si apprende non sarebbe stato ancora ufficialmente assegnato il porto sicuro per lo sbarco.
Advertisement
Advertisement