Autopsia per Failla:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Salvatore Failla, ucciso in Libia insieme a Fausto Piano dopo 7 mesi di prigionia, è morto per colpi che hanno raggiunto lo sterno e la zona lombare. Questo secondo i periti di parte che non hanno rilevato alcun foro in testa. "L'autopsia eseguita a Tripoli è stata una macelleria", ha detto il legale della famiglia Failla. Secondo la Procura di Roma i due italiani non sono stati vittima di un'esecuzione, ma sarebbero morti in una sparatoria.
Catania, mafia in Comune: Fava chiede intervento di Alfano$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un intervento urgente del ministro dell’Interno sul consiglio comunale Catania: è la richiesta che il vicepresidente della Commissione antimafia Claudio Fava ha sollecitato alla Camera e che illustrerà nei prossimi giorni in una conferenza stampa in programma nel capoluogo etneo.
Muos, l'impianto acceso tra le polemiche$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Partono i test al Muos, fra contestazioni e proteste. Il dissenso sui test è stato espresso da ambientalisti, No Muos e pentastellati: la popolazione non può fare da cavia, lamentano. Misurare le emissioni, accendendo l’impianto satellitare della sughereta, può arrecare danno, e quindi meglio fermare tutto. Ma il Consiglio di giustizia amministrativa ha bisogno di sapere se le onde elettromagnetiche sono dannose e non c’è altro modo che misurare le emissioni.
Catania, rapina in farmacia: due arresti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Due giovani sono stati arrestati dalla polizia di Stato per rapina aggravata ai danni di una farmacia nel quartiere Nesima, a Catania. In manette sono finiti Antonio Faro, di 20 anni, già agli arresti domiciliari, e Giosuè Di Prima, di 19 anni. Entrambi sono stati così arrestati e condotti in carcere. Faro dovrà anche rispondere di evasione dagli arresti domiciliari. La somma è stata restituita alla titolare della farmacia.
Niscemi, si accende il Muos per tre giorni di test:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il M5S all’Ars grida a gran voce il suo “no” all’accensione dell’impianto satellitare di Niscemi, programmata per domani dal Cga per verificare sul campo la reale pericolosità delle emissioni elettromagnetiche della struttura. Lo fa scrivendo al prefetto di Caltanissetta, a cui chiede di stoppare il test sul contestatissimo impianto, “non essendo quantificabili i danni che potrebbero derivare dall’accensione, in assenza di un qualsivoglia meccanismo di protezione”.
Crocetta e i forestali:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
"Annuncio che abbiamo comunicato agli uffici provinciali Caltanissetta, Catania, Enna, Palermo, Agrigento, Messina, Siracusa e Trapani un primo provvedimento che prevede l'esclusione dagli elenchi delle persone avviabili al lavoro di 42 soggetti per reati gravi e di altri 24 con l'aggravante del 416 bis. Si tratta di un primo stralcio di 66 dipendenti". Lo ha detto il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, in conferenza stampa a Palermo.
Palermo, picchia la compagna: la salva il figlio 15enne$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
La polizia di Stato, la scorsa notte, ha arrestato un pregiudicato palermitano di 34 anni, che con un bastone di scopa di alluminio ha picchiato la compagna. L'uomo, agli arresti domiciliari da ottobre spesso, in questi anni ha maltrattato la donna. Ieri nel corso di un diverbio ha spinto al donna facendola cadere a terra e colpendola ripetutamente con il bastone in metallo. Solo l'intervento del figlio 15 enne della donna, che vive con la madre nella zona della Fiera del Mediterraneo, ha evitato il peggio.
Catania, maxi sequestro ad imprenditore ramo alimentare$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Tribunale di Catania ha disposto il sequestro - che i carabinieri stanno eseguendo - di tutte le quote e azioni, per un valore complessivo di 2.837.124 euro, delle società del settore della commercializzazione della carne e prodotti derivati "Due Emme Srl", "Ge.Ma Srl" e "So.Me.Ca Srl", con sede a Belpasso ed Acireale, riconducibili all'imprenditore Carmelo Motta. Ad eseguire quanto disposto dal Tribunale sono la Sezione Anticrimine del Ros e i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Catania.
Gela, 17enne morso da un cavallo rischia la vita$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un 17enne di Gela ha rischiato di morire dissanguato per un morso datogli da un cavallo che per poco non gli staccava un braccio. L'episodio è accaduto stamani nelle campagne di Butera. Il giovane stava cavalcando quando all'improvviso l'animale si è messo a scalciare per una spina presa in una zampa. Il ragazzo è sceso e ha cercato di levargliela ma non ha considerato la reazione del cavallo che in preda al dolore lo ha preso a morsi.
Calcagno e Policardo rientrano dalla Libia, l'abbraccio dei familiari$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Gli ostaggi italiani liberati in Libia sono di nuovo in Italia. Gino Pollicardo e Filippo Calcagno all'alba all'aeroporto militare di Ciampino sono stati accolti dall'abbraccio dei loro familiari. I due tecnici italiani sono giunti allo scalo romano alle ore 5, dopo essere partiti verso le 3:30 dall'aeroporto di Mitiga a Tripoli, a bordo di un'aereo speciale.
Advertisement
Advertisement