Tirrenia e Siremar, nominati i nuovi commissari$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi ha nominato i nuovi commissari di Tirrenia e Siremar, le società pubbliche di navigazione marittima in amministrazione straordinaria. Si tratta di Gerardo Longobardi, commercialista romano, presidente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili, consulente e sindaco di molte grandi società, quotate e non, e di Stefano Ambrosini, professore universitario e avvocato torinese, commissario fra l'altro di Alitalia.
Veronica Panarello interrogata:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
A un mese dall'udienza preliminare Veronica ha deciso di parlare di nuovo. Un interrogatorio fiume iniziato di mattina e durato fino a sera avanzata per ricostruire dinamica e movente dell'omicidio di Loris. E davanti agli inquirenti Veronica ha ripetuto la sua ultima verità: quella secondo cui sarebbe stato Andrea Stival, papà del marito Davide, ad uccidere il piccolo Loris.
Catania, sequestrato un camion con gru: progettava rapina$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
È ormai una tecnica collaudata quella di rubare mezzi pesanti per poi sradicare distributori di bancomat installati nelle banche, caricarli sui camion e scassinarli in un altro luogo, con più calma e soprattutto lontano dalla scena del crimine. A Catania, la scorsa notte, stava per compiersi l’ennesimo furto con spaccata, se non fosse stato per il propizio intervento degli agenti delle volanti che si trovavano in perlustrazione nel quartiere di San Cristoforo, quando hanno intercettato un camion Iveco con gru, di colore bianco.
Mafia, confiscati beni al clan Messina Denaro$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un duro colpo al patrimonio riconducibile a Matteo Messina Denaro ed alla famiglia mafiosa di Castelvetrano è stato inferto dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani, che hanno eseguito un decreto di confisca emesso dal tribunale di Trapani di un ulteriore immobile per un valore complessivo di circa 1,2 milioni di euro.
Fallimento WindJet, Pulvirenti resta ai domiciliari$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il patron del Calcio Catania Antonino Pulvirenti, e l'amministratore delegato della società low cost Stefano Rantuccio, indagati per bancarotta fraudolenta per il buco di bilancio della compagnia aerea. Lo ha disposto il Riesame presieduto da Maria Grazia Vagliasindi. Il Tribunale ha rigettato il ricorso presentato dai loro legali e ha disposto la restituzione dei beni ad eccezione di 30 mila euro che restano sequestrati.
Agrigento, morti in mare due migranti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un elicottero della Guardia Costiera ha avvistato in mare al largo di Agrigento i corpi di due persone dopo che un gruppo di migranti era giunto sulla spiaggia di Torre Salsa a Siculiana (Agrigento) ed era stato avvistato dai carabinieri. Dodici persone sono state portate in caserma e ascoltate con l'aiuto di un mediatore culturale.
Nuovo sciopero dei dipendenti Tecnis, stop all'anello ferroviario$
Web
Palermo, chiuso centro massaggi in realtà casa di prostituzione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Ogni dieci prestazioni, una in omaggio. E ancora vasche da bagno di rovere, letti matrimoniali e luci soffuse, con un tariffario che arrivava sino a 100 euro. Sono alcune delle offerte del centro massaggi 'Oriente massaggi' finito al centro di un'indagine per prostituzione condotta dal commissariato di Porta Nuova, a Palermo. Il centro, sito in un piano terra di via Rosina Anselmi, è stato posto sotto sequestro.
Omicidio Loris, indagato anche il nonno paterno$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Procura di Ragusa ha indagato per omicidio e occultamento di cadavere Andrea Stival, il suocero di Veronica Panarello, nell'ambito dell'inchiesta sulla morte del nipote dell'uomo, Loris. 'iscrizione, si sottolinea in ambienti attivi nelle indagini, è un atto dovuto dopo le dichiarazioni della donna che lo ha chiamato in correità, sostenendo che fossero amanti.
Acireale, i dipendenti indagati si difendono$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Hanno risposto alle domande del gip Giovanni Cariolo i quindici dipendenti del Comune di Acireale ‘assenteisti’ indagati per truffa e falso dalla Procura di Catania. In tutto sono 62 gli impiegati coinvolti nelle indagini della polizia: tre sono finiti ai domiciliari, dodici hanno l’obbligo di firma e 47 sono quelli denunciati.
Advertisement
Advertisement