Messina, eseguivano aborti clandestini: denunciati due medici$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La polizia di Stato ha fermato a Messina Giuseppe Luppino, primario del reparto di Anestesia e rianimazione dell'ospedale Papardo-Piemonte, e il dirigente medico Giovanni Cocivera, della divisione di Ostetricia e ginecologia, sempre del Papardo. Sono accusati di 'spingere' le pazienti a scegliere un intervento di interruzione di gravidanza in uno studio privato a pagamento.
Catania, sgominato centro di raccolta clandestino per migranti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tenevano letteralmente in ostaggio i migranti arrivati in Italia a seguito di numerosi sbarchi in "centri di raccolta clandestini", in attesa che le rispettive famiglie, contattate telefonicamente, pagassero somme di denaro per la loro liberazione e la prosecuzione del viaggio verso la destinazione desiderata, in Italia o in Europa. La Polizia di Stato di Catania ha eseguito il fermo di 13 persone accusate di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e permanenza clandestina.
Ars approva l'adeguamento alla legge Delrio sui sindaci metropolitani$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Passa per il rotto della cuffia "l'emendamento Ardizzone", e cioè l'adeguamento della riforma regionale sulle Province alla legge Delrio. Con 34 voti favorevoli, 27 contrari e un astenuto Sala d'Ercole ha detto sì alla norma con cui il presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone, ha proposto di assegnare ai sindaci dei tre capoluoghi,la guida delle tre Città Metropolitane che sostituiranno le Province di Catania, Palermo e Messina.
Licata, data alla fiamme la casa del sindaco:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Indagini serrate sul rogo che ha danneggiato la villa di campagna della famiglia del sindaco di Licata Angelo Cambiano. I rilievi sono proseguiti anche nella notte e non si fermano dopo che ignoti ieri sera hanno dato alle fiamme l'immobile di contrada Stretto intestato al padre del primo cittadino. La procura di Agrigento procede per incendio e minacce. Il sindaco da tempo conduce una battaglia contro le costruzioni abusive e nelle scorse settimane è partito, tra le contestazioni e le resistenze dei proprietari, il piano di abbattimenti disposto dalla procura agrigentina.
Gela, confiscati beni ad imprenditore per mafia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Ammonta a 25 milioni di euro il patrimonio che la Dia di Caltanissetta ha confiscato a un imprenditore di Gela. Nel mirino, il “tesoretto”, considerato in odor di mafia, di Sandro Missuto, 36 anni di Gela, ritenuto vicino al clan Emmanuello. Il provvedimento, è stato emesso dalla Corte di Appello di Caltanissetta. I sigilli sono stati apposti a 2 imprese operanti nel settore della produzione, trasporto e fornitura di calcestruzzo, demolizione di edifici e sistemazione del terreno, nonché beni mobili ed immobili, tutti situati a Gela.
Cinisi ricorda Peppino Impastato 38 anni dopo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Cinisi ricorda Peppino Impastato a 38 anni dalla sua morte e chiede giustizia per Giulio Regeni. Uno striscione con la scritta "Verità per Giulio Regeni" è appeso sul balcone di Casa memoria a Cinisi (Pa), in occasione dell'anniversario dell'uccisione di Peppino Impastato, il militante di Lotta continua ucciso il 9 maggio 1978, su ordine del boss Tano Badalamenti, per aver irriso Cosa nostra dai microfoni di Radio Aut.
Maniaci, Gip conferma divieto di dimora$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il gip di Palermo Fernando Sestito ha rigettato la richiesta di sostituzione del divieto di dimora nelle province di Palermo e Trapani con il divieto di incontro delle presunte vittime avanzata dai legali di Pino Maniaci, il giornalista di Telejato accusato di estorsione.
Acireale, per gelosia brucia il garage della ex$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Si è recato nell'abitazione dell'ex moglie, dalla quale è separato legalmente da circa due anni, in via Carico a Guardia Mangano, frazione di Acireale (Ct), e ha appiccato il fuoco nel garage, distruggendolo. Secondo i carabinieri, che lo hanno arrestato per incendio doloso, l'uomo, 55 anni, avrebbe agito in preda a un raptus, legato probabilmente al fatto che la ex abbia intrapreso una relazione sentimentale con un altra persona. Ad avvertire i carabinieri è stata la donna, 49 anni.
Modica, gambizzato 18enne$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Spari la notte scorsa a Pozzallo. Un ragazzo di 18 anni si è presentato al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Modica, con una ferita d'arma da fuoco alla gamba sinistra. Il proiettile ha trapassato il polpaccio sinistro. I medici hanno stilato una prognosi di 25 giorni. Sul caso indagano i carabinieri della stazione di Pozzallo e il nucleo operativo della compagnia di Modica. Al momento non è chiaro se la vittima frequentasse ambienti vicini alla criminalità locale.
Lungomare Catania, incidente e polemiche sulla pista ciclabile$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Grave incidente questa mattina nelle adiacenze della nuova pista ciclabile di Catania. Un motociclista ha rischiato di perdere la vita a causa di quel cordolo che divide il tratto di strada dove transitano le auto dalla nuova, appena inaugurata, pista ciclabile, sbalzando via dallo scooter di grossa cilindrata e battendo violentemente la testa a terra.
Advertisement
Advertisement