Migranti, arrivata a Catania nave con 80 morti; tra loro lo scafista$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
C'è anche lo scafista del gommone che due giorni fa si è rovesciato dopo avere imbarcato acqua tra le circa ottanta vittime del naufragio avvenuto al largo della Libia. Lo hanno raccontato i sopravvissuti, sentiti su disposizione della Procura di Ragusa, che sono sbarcati ieri a Pozzallo dal cargo danese Alexander Maerks.
Sbarci, in Sicilia in arrivo altri 1900 migranti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Sono 3.159 i migranti soccorsi nel mare Mediterraneo in arrivo domani in Sicilia e Calabria, mentre continuano le ricerche per altri venti avvistamenti e otto segnalazione giunte con telefono satellitare. Nella nostra isola sono previsti complessivamente 1.900 arrivi in tre porti. Arriverà ad Augusta, nel Siracusano, domani mattina nave Gregoretti della Guardia costiera, con a bordo 985 persone.
Moas Catania:
web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Il procuratore di Catania ha avrà avuto i suoi buoni motivi per parlare" sull'operato delle Ong nel Mediterraneo, ma "le sue parole hanno creato un effetto domino", con "l'intervento della politica", che ha portato "momenti di instabilità in Italia". Lo ha detto Regina Catrambone, fondatrice di Moas, parlando con i giornalisti a Catania.
Morto Giovanni Tinebra ex procuratore generale di Catania$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Lutto nel mondo della magistratura siciliana. Si è spento all’età di 76 anni a Catania l’ex procuratore generale Giovanni Tinebra. Era da tempo malato. Originario di Caltanissetta. Dal luglio 1992 al 2001 è Procuratore della Repubblica di Caltanissetta. In quegli anni è titolare delle inchieste per la strage di Capaci e per la strage di via d'Amelio "basato totalmente sulle dichiarazioni di Vincenzo Scarantino, pentito ritenuto successivamente inaffidabile".
Zuccaro attacca:
Web
di Redazione (twiter: @siciliatoday)
Tra il personale delle Ong vi sono figure "non proprio collimabili con quelle dei filantropi". Lo ha detto il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro nel corso dell'audizione in Commissione Difesa del Senato ribadendo che sarebbe "molto utile individuare le fonti di finanziamento delle Ong di più recente nascita".
Palermo, un tentato omicidio due arresti$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
La Polizia di Stato ha eseguito due misure cautelari, emesse dal gip su richiesta della Procura di Palermo, nei confronti di Vincenzo Viviano e Vincenzo Maranzano accusati, del tentato omicidio di Lausgi Kheimas (alias Gabriele Alì), avvenuto tra le vie del quartiere Zen il 6 ottobre scorso.
Catania, Marijuana nascosta nei sacchi dell'immondizia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Carabinieri della compagnia Piazza Dante di Catania hanno arrestato Angelo Tenerello, 37 anni, per detenzione di sostanze stupefacenti. Nell'abitazione dell'uomo, nascosti in un sottotetto, militari dell'Arma hanno trovato dei sacchi di plastica di colore nero contenenti 8,5 chili di marijuana. La droga è stata sequestrata mentre l'arrestato è stato condotto in carcere.
Bianco e la stretta sulle lucciole:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Prostitute e clienti, sorpresi in alcune zone di Catania le prime ad offrire per strada prestazioni sessuali, i secondi a concordarle, da oggi al 31 dicembre saranno sanzionati per una cifra che oscilla tra i 200 ed i 300 euro. Le sanzioni saranno spedite al domicilio. Lo stabilisce un'ordinanza del sindaco Enzo Bianco sul "Contrasto alla prostituzione e tutela della sicurezza urbana" in applicazione delle nuove norme sul 'Daspo urbano'.
Pm di Siracusa,
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"A noi come ufficio non risulta nulla per quanto riguarda presunti collegamenti obliqui o inquinanti tra ong o parti di esse con i trafficanti di migranti. Nessun elemento investigativo": lo ha detto il procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, in Commissione Difesa del Senato. Ma Salvini dopo la notte al Cara è tornato all'attacco: "Ong? Aspettiamo i primi arresti".
Grasso:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Dopo 70 anni non è pensabile che ci siano ancora fatti sconosciuti, occorre far venire fuori dagli archivi tutte le verità nascoste, come per la strage di Portella della Ginestra, prima strage della Repubblica". Lo ha detto il presidente del Senato, Piero Grasso, rispondendo alle domande di alcuni studenti presenti all'inaugurazione della mostra fotografica dell'Ansa "Falcone e Borsellino, vent'anni dopo" al liceo linguistico Ninni Cassarà di Palermo.
Advertisement
Advertisement