Muos, tecnici certificano: non è nocivo alla salute$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Le rilevazioni condotte a Niscemi dal 9 all'11 marzo dai tecnici incaricati dal Consiglio di giustizia amministrativa (Cga) escludono che le antenne del Muos (l'impianto satellitare della Marina statunitense) siano nocive per la salute. "I campi elettromagnetici - dicono i tecnici - raggiungono le decine di millivolt/metro solo in un'area limitata a circa 200-300 metri verso sud dalla piattaforma dell'impianto, altrove sono inferiori al centesimo di volt per metro".
Catania, Fontanarossa zona off limits$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Porte chiuse all’aeroporto Fontanarossa di Catania e accesso allo scalo consentito solo ai passeggeri. Dopo gli attentati terrorististici di ieri a Bruxelles è stato innalzato il livello di allerta negli aeroporti italiani come previsto dal Viminale con misure straordinarie di sicurezza.
Bruxelles, ufficialmente dispersa la siciliana di cui non si hanno notizie$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Di Patricia Rizzo, funzionaria di un'agenzia della Commissione europea, non si hanno più notizie da martedì, dall'esplosione alla metropolitana di Maelbeek, dove almeno una ventina di persone hanno perso la vita. I familiari la cercano senza sosta. Il cugino, Massimo Leonora, conosciuto col suo alias da dj e producer di musica progressive Mass Leone, ha postato una foto della donna sul suo profilo Facebook, con una richiesta di aiuto a chiunque possa dare informazioni utili.
Imprenditore e vittima della mafia:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Sono pronto a darmi fuoco. Ciò che voglio è serenità e giustizia per i miei figli che sono vittime due volte, della mafia e della burocrazia dello Stato". A dirlo è l'ex imprenditore e testimone di giustizia Ignazio Cutrò, presidente dell'Associazione nazionale testimoni di giustizia.
Strage di Bruxelles, il prefetto di Catania:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Una riunione tecnica di coordinamento interforze che ha esaminato gli aspetti di sicurezza pubblica a Catania e provincia si è tenuta a Palazzo Minoriti, convocata dal prefetto Maria Guia Federico, in seguito agli attentati terroristi in Belgio. "Potenziate le le attività di prevenzione".
Scarcerati imprenditori Bosco e Costanzo$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Finiti gli arresti domiciliari per gli imprenditori Mimmo Costanzo e Concetto Bosco Lo Giudice. A deciderlo è stata Giulia Proto, giudice per le indagini preliminari del tribunale di Roma che ha disposto la revoca della misura cautelare. I due sono indagati dalla procura capitolina per corruzione e turbativa d'asta nell'ambito delle inchieste Dama nera e Dama nera due.
Catania, uomo minaccia di buttarsi dalla Prefettura$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un uomo ha minacciato di lanciarsi da un balcone di via Etnea. Si tratta di un imprenditore, Nunzio Piazza, calatino, che chiedeva l’inserimento della sua azienda nelle White List a causa di alcuni procedimenti penali pendenti a suo carico. Tutta via Etnea, ad altezza della Provincia, è stata bloccata dal mezzo dei vigili del fuoco, intervenuti per mettere in sicurezza l’area, per circa tre quarti d’ora. La situazione si è poi risolta grazie anche all’interlocuzione con la Procura stessa che cercherà di chiarire tutto il contesto.
Palermo, Almaviva annuncia quasi duemile esuberi$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Questa mattina è stata formalizzata la procedura di licenziamento collettivo 2.988 lavoratori dei call center Almaviva: 1.670 a Palermo, 918 a Roma e 400 a Napoli. L'azienda alla base della dichiarazione di esubero ha illustrato i numeri relativi al "margine diretto di produzione" (ricavi meno il costo del lavoro), rapporto che per Palermo certifica un dato del 9,6% a fronte di un obiettivo minimo utile a tenere in equilibrio costi e ricavi pari almeno al 21%.
Sicilia, maltempo diffuso e disagi sulla A19$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tre incidenti stradali a causa della pioggia questo pomeriggio sull'autostrada Palermo-Catania. Il primo si è verificato all'altezza di Villabate, nel tratto dove la carreggiata è ristretta per lavori. Qui una Peugeot è finita sotto un tir. Nessun problema per il conducente dell'auto che è uscito illeso dalla vettura, ma il traffico si è notevolmente rallentato e si sono formate code di circa 4 chilometri fino a Bagheria.
Messina, oltre 350 mila persone per ricordare le vittime antimafia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Oltre 350 mila persone nelle piazze stanno ricordando le vittime innocenti delle mafie in tutta Italia, più di 30 mila solo a Messina per l'iniziativa nazionale. Sono i numeri forniti da Libera sulla manifestazione per la XXI Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti della mafia. «Ci sono iniziative in oltre duemila luoghi: scuole, fabbriche carceri, parrocchie di tutto il paese», sottolineano gli organizzatori.
Advertisement
Advertisement