Pozzallo, fermato 20enne siriano simpatizzante Isis$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Gip del Tribunale di Ragusa ha convalidato il fermo di un cittadino siriano, di 20 anni, sbarcato a Pozzallo lo scorso 4 dicembre, dopo l'interrogatorio di oltre due ore. L'uomo era stato fermato dalla Digos di Ragusa perché sospettato di essere un terrorista legato all'Isis. La sua appartenenza allo Stato islamico sarebbe comprovata da Sms e immagini trovati nel suo cellulare.
Totò Cuffaro torna a Raffadali in casa della madre$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Totò Cuffaro, l'ex presidente della Regione Siciliana, è arrivato in via Rosario, nell'abitazione della madre Ida. Ad accoglierlo, con un lungo applauso, una sessantina di persone: pochi i politici se non quelli di Raffadali, tanta la gente del suo paese. "Non farò più politica - ha ribadito Cuffaro ai giornalisti - . Mi occuperò dei diritti dei detenuti. Sono contro la pena di morte e contro l'ergastolo ostativo. Ho visto tante persone, con ergastolo ostativo, suicidarsi".
Catania, l'apertura della Porta Santa in cattedrale$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Oggi, alle 16,30, nella Collegiata S. Maria dell’Elemosina, i presbiteri, i diaconi, gli alunni del seminario arcivescovile e del corso “Sant’Euplio” per il diaconato permanente e i ministeri indosseranno le vesti liturgiche per prendere posto sul sagrato della basilica dove, alle 17, l’arcivescovo Salvatore Gristina presiederà i riti liturgici di inizio e di introduzione della celebrazione dell’apertura della “Porta Santa” della Cattedrale.
Precari in piazza:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un documento congiunto sindacati, Anci ed esecutivo regionale per chiedere immediatamente un incontro al governo nazionale e alla commissione Bilancio alla Camera sul futuro dei precari siciliani. La decisione è stata presa alla fine di una mattinata di protesta. In piazza migliaia di precari e una folta delegazione di sindaci capeggiata dal primo cittadino di Palermo e presidente dell'Anci Leoluca Orlando.
Procura di Enna indaga su università Kore per versamenti sospetti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un milione di euro dato dal Comune di Enna all'università Kore, ma invece finito nelle casse della Fondazione Kore. Una differenza racchiusa in una parola, ma sostanziale al punto che la Procura ha aperto un'indagine per malversazione, ipotizzando un danno patrimoniale a danno dell'ente pubblico.
Palermo, riceveva foto pedopornografice: arrestato$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Una donna costringeva la figlia 13enne a masturbarsi e inviava poi le immagini a un quarantenne residente a Palermo. La donna, di 44 anni, napoletana è ora agli arresti domiciliari mentre l'uomo è finito in carcere, entrambi con l'accusa di violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico. Tra gli elementi di accusa, le dichiarazioni della ragazza e l'esito degli accertamenti sul materiale informatico sequestrato dagli inquirenti nelle abitazioni dei due indagati.
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Noi ti sgozzeremo". E' la minaccia contenuta in una lettera di minacce recapitata al segretario regionale del Pd siciliano, Fausto Raciti, nella sede dei democratici, in via Bentivegna, a Palermo. Raciti ha denunciato quanto avvenuto alla Polizia di Stato. Nella lettera anonima, scritta a macchina, si legge: "Noi ti sgozzeremo. Sappiamo i tuoi movimenti, guardati attorno, ti uccideremo". Raciti è già stato ascoltato dalla Digos.
Rapine e droga: 28 arresti in provincia di Catania$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Su delega della Procura Distrettuale di Catania, la polizia ha eseguito un'ordinanza cautelare nei confronti di 28 persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, reati contro il patrimonio, rapine, sequestro di persona, furti e detenzione di armi.
Furti d'auto e scippi, Catania maglia nera in Italia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nel 2014 in Italia sono stati denunciati 2,8 milioni di reati, quasi 8mila al giorno, 320 ogni ora. Oltre la metà dei reati denunciati sono stati furti, in crescita del 1,2%. I furti in casa sono aumentati dell’1,8%. I borseggi sono saliti dell’8%. In calo gli scippi, le rapine e le truffe. In calo le denunce: ma non è da interpretarsi come una diminuzione dei reati quanto invece come un calo della fiducia dei cittadini nello Stato. L’ago della criminalità predatoria si sposta verso Sud per i reati più aggressivi: gli scippatori colpiscono soprattutto i catanesi, napoletani e palermitani; le sparizioni d’auto sono quasi il triplo della media italiana a Catania.
Continua attività parossistica dell'Etna, registrati 46 terremoti$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Sono 46 le scosse di terremoto, la maggior parte delle quali avvertibili soltanto a livello strumentale, registrate dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe), nel medio alto versante nord-est dell'Etna. Gli eventi principali si sono verificati alle 10:28 (magnitudo 3.8), alle 10:32 (2.9), alle 10:36 (2.4) e alle 11:53 (3.2). L'aeroporto internazionale di Catania è operativo, ma con delle restrizioni negli atterraggi: 5 voli l'ora. Nessun limite ai decolli. Esperti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania stanno monitorando il fenomeno e verificando anche le deformazioni al suolo.
Advertisement
Advertisement