Paternò, processione di Santa Barbara con inchino al mafioso: lo stop del Questore$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Doppio inchino reverenziale in onore di un noto esponente del clan Santapaola, attualmente detenuto. E' avvenuto giovedì nel corso della processione a Paternò, in provincia di Catania tra le 12.55 e le 13.20. In centinaia per le strade stavano festeggiando la patrona, Santa Barbara, e arrivati davanti alla casa di un noto esponente del clan Santapaola che abita vicino al Municipio, due cerei si sono fermati davanti alla casa della famiglia mafiosa e i portatori hanno eseguito a turno il classico "dondolamento".
Caso Loris: la madre Veronica sarà processata con rito abbreviato$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Veronica Panarello verrà processata con il rito abbreviato per l’omicidio del figlio Andrea Loris Stival, il bambino ritrovato morto in un canale a Santa Croce Camerina il 29 novembre 2014. Lo ha deciso il giudice per le udienze preliminari di Ragusa Andrea Reale accogliendo la richiesta del legale della donna, l’avvocato Francesco Villardita. La decisione è stata comunicata a Veronica Panarello, presente in aula, e al marito Davide Stival che si è costituito parte civile.
Comune di Catania, chiesto il piano di rientro dalla Corte dei Conti$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Comune di Catania ha ricevuto dalla Corte dei Conti una richiesta di documenti a proposito di alcuni chiarimenti riguardanti il Piano di rientro. "Eravamo in attesa di questa comunicazione - ha spiegato l'assessore al Bilancio Giuseppe Girlando - perché la richiesta di chiarimenti era già emersa dell'ultima audizione con la magistratura contabile".
Messina, arrestate tre ragazze per la morte della 16enne in spiaggia$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Polizia di Messina ha arrestato tre ragazze, di cui una minorenne ed una appena diventata maggiorenne, coinvolte nella morte di Ilaria Boemi, la ragazza di 16 anni trovata morta in spiaggia quest'estate. Furono le due ragazze a venderle la dose di Mdma, la sostanza stupefacente di tipo sintetico che ha provocato la morte per arresto cardio-circolatorio della 16enne soccorsa in fin di vita lo scorso 10 agosto sul lungomare del 'Ringo'. La terza ragazza risulta coinvolta in altri episodi di spaccio di droga nei confronti della giovane vittima.
Catania e lo Street control: la denuncia di Confersecenti $
web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Da tempo invochiamo più sicurezza e controlli in città. Per questo non possiamo non essere favorevoli all’iniziativa “Street control” della Polizia municipale di Catania. Tuttavia occorre fare alcuni distinguo per evitare di trasformare un sistema di rilevazione delle infrazioni in una mannaia per le tasche dei cittadini e la morte annunciata degli operatori economici". Il direttore di Confesercenti Catania, Salvo Politino, intende fare alcune precisazioni sul sistema voluto dal Comune per contrastare il dilagante fenomeno delle macchine in doppia fila.
Caltanissetta, ragazza 20enne rapita e violentata da cinque nigeriani$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
L’hanno sequestrata, stuprata e poi costretta a prostituirsi per 5 giorni. Un incubo da cui una ragazza di 20 anni di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta, si è potuta risvegliare solo dopo molti giorni di violenze e stupri. In base alle ricostruzioni degli inquirenti, la ragazza il 22 novembre scorso stava trascorrendo una giornata in un casolare con alcuni amici, bevendo diversi alcolici. Tanto da perdere i sensi. A quanto pare, nessuno dei suoi amici si è accorto che la giovane si era sentita male ed aveva perduto i sensi. In questo frangente, ne hanno approfittato i rapitori.
Catania, tunisino con coltello semina il panico$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un cittadino tunisino è stato arrestato dalla polizia a Catania per rapina aggravata e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. In manette è finito Sami Bouchoucha, di 30 anni. L'uomo, in via Ciancio, armato di coltello, stava seminando il panico tra i passanti. Aveva puntato l'arma contro un passante per derubarlo, e al suo rifiuto per minacciarlo aveva estratto un tubo in metallo da una borsa a tracolla.
Mafia, arrestati i killer dell'omicidio di Partanna$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Polizia e Carabinieri di Palermo e Trapani hanno dato esecuzione questa mattina a un provvedimento di fermo per il reato di omicidio aggravato dal metodo mafioso nei confronti di Nicolò Nicolosi, 44 anni, originario di Calatafimi (Trapani) e Attilio Fogazza, 44 anni originario di Salemi (Trapani). Entrambi sono ritenuti responsabili dell'omicidio di Salvatore Lombardo, pregiudicato ucciso a Partanna (Trapani) il 21 maggio 2009 con alcuni colpi di fucile calibro 12.
Un anno dall'omicidio di Loris: la lettera della madre Veronica$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Proprio dove lei stessa, Veronica Panarello, ha detto di avere gettato il corpo del figlio Loris, è spuntato il suo messaggio, assieme a quello di suo padre "nonno Ciccio". Questi alcuni stralci della lettera: "Sono passati 12 lunghi interminabili, la tua mancanza si fa ogni giorno più atroce, non vivo più da quel maledetto 29 novembre. Ti amo di un bene infinito: la tua mamma!".
S'inclina un pilone sulla Palermo-Sciacca: tratto comunque agibile$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Un pilastro che sorregge il viadotto Traversa 2 della strada a scorrimento veloce Palermo-Sciacca nella zona di San Giuseppe Jato si è inclinato. I tecnici hanno deciso di chiudere la strada dal chilometro 23 al chilometro 28 per alcune ore. Ma dopo i controlli dei tecnici, il tratto di strada è stato riaperto.
Advertisement
Advertisement