L’I-phone 5 e il mal di testa degli Italiani$
di Giuseppe Lissandrello Psicologo- Psicoterapeuta
La lunga fila di gente italica davanti ai negozi di telefonia che emulando le altre fila nel mondo, nell’espressione più pura della globalizzazione, ha scandalizzato una altra parte di popolazione globale quella dei social network messi in fila davanti al proprio computer o telefonino.
di Rosanna Bocchieri
Basta con gli sprechi, con i privilegi, con le parole, secondo la tecnica dello struzzo che si nasconde per non guardare.
di Stefano Salerno
Puntuale come un orologio svizzero è la boutade contro la Chiesa Cattolica in tempi di crisi. A essere presa di mira stavolta è l'ora di religione
di Rosanna Bocchieri
Alla domanda posta dal Termometro Politico( con metodologia Cawi) a 900 elettori, così si risponde: il 37,2 % dà la colpa agli sprechi della politica, il 23% alla corruzione, il 16,5% dalla scarsa attenzione dei politici allo sviluppo, altri pongono l’accento, il 7,3 %, ai troppi dipendenti regionali
di Piero Lipera
Catania è piccola. L’ambiente politico ancora di più. Le facce dei candidati sono sempre le stesse. Tuttavia, qualcosa si muove, anzi, cambia: non i candidati ma il partito.
di Alfio Lisi
Migliaia di persone ‘pregustano’, come dovessero partecipare ad una festa di paese, lucidando la propria doppietta per andare a sparare ad animali indifesi che vivono liberamente in natura
Catania, Chiosco cinese: dopo 11 anni tante domande senza risposta$
Flickr.com
di Alfio Lisi
11 anni addietro un incendio, probabilmente doloso, distrusse il Chiosco cinese. Da allora solo un vergognoso e inafferrabile silenzio da parte di tutte le Istituzioni della città.
Lombardo via, l'occasione per reagire$
Siciliatoday.net
di Carlo Galati
Lombardo ha lasciato. Dopo anni di (mal)governo. Adesso quale futuro per la Sicilia? Sapranno i siciliani raccogliere la sfida?
di Piero Lipera
Due giorni di votazioni per eleggere/nominare una classe dirigente. Alla fine la montagna ha partorito il topolino: nessun volto nuovo; nessuno slancio verso i giovani (che, sebbene in piccola pattuglia hanno cercato di dire la loro, nei numeri sono stati massacrati)
di Piero Lipera
Oggi, i Forconi diventano il simbolo della ribellione. Uniscono i siciliani donando ad esso coscienza di popolo: unito e guerriero.
Notizie in breve
Lettere in redazione
Lettere in redazione
Invia la tua opinione
Invitiamo i lettori a inviare commenti ed opinioni per la pubblicazione alla mail redazione@siciliatoday.net
Siciliatoday Blogs
ilConservatore Blog di Stefano Salerno
il Blog di Stefano Salerno. Uno sguardo critico sulla società moderna
Liperamente
il Blog di Piero Lipera.
Advertisement
Advertisement