Salvini a Catania:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il 2 giugno, giorno della celebrazione della Repubblica, chiederemo a tutti gli italiani di fermarsi 10 minuti, sul posto di lavoro o dovunque siano, contro la retorica della festa e per protestare silenziosamente, ma decisamente, contro quest'inaccettabile invasione, questo esodo sempre precedenti, di migranti in Italia". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine di un incontro a Catania.
Tangenti Anas, perquisizioni negli uffici della Regione$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Perquisizioni dei carabinieri del Ros negli uffici della Regione Sicilia nell'ambito dell'inchiesta per corruzione della Procura di Firenze su tangenti pagate per lavori Anas in Toscana e in altre regioni. Tra gli indagati ci sarebbero un ex assessore regionale e un funzionario della Regione.
Orlando a Palermo,
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Queste primarie rischiano di entrare nella clandestinità, non c'è nessuna iniziativa del partito per promuovere la giornata, non c'è nessuna campagna di informazione e Renzi si sottrae ai confronti televisivi, ne è previsto solo uno. Il rischio molto grave, che vedo, è che si vada verso un calo dell'affluenza rispetto alle primarie precedenti". Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, a Palermo.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Firme false, 14 indagati tra gli appartenenti del M5S
Quattordici indagati, compresi tre deputati nazionali, due regionali e un cancelliere del tribunale: la procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per le persone coinvolte nell'indagine sulle firme false depositate dal M5S a sostegno delle liste per le amministrative del 2012 nel capoluogo siciliano. I reati contestati, a vario titolo, dal procuratore aggiunto Dino Petralia e dal pm Claudia Ferrari sono il falso e la violazione di una legge regionale del 1960 che recepisce il Testo unico nazionale in materia elettorale.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Crocetta per il G7:
"La Sicilia, anche se non si fa nulla, è già una bellezza: è talmente folgorante e impetuosa, trascinante che anche a non fare nulla sarà una vetrina mondiale comunque. Noi dobbiamo cercare di veicolare bene il messaggio". Lo ha affermato il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, a margine di un incontro sul G7 di del 26 e 27 maggio prossimi a Taormina. "Durante il G7 a Taormina - ha aggiunto il Governatore - esporremmo la nostra 'Gioconda': 'Il ritratto di ignoto marinaio' di Antonello da Messina, che sarà esposto qui con altre due sue opere".
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Siamo contrari alla chiusura di Riscossione Sicilia, per una questione molto semplice: gettarsi nelle braccia mortali della detestata Equitalia e privarsi di una struttura regionale è pura follia. Svendere la nostra potestà statutaria, che il M5s vuole invece potenziare, sembra più figlio di una resa dei conti personale che non una reale esigenza nell'ambito della riscossione e dell'accertamento dei debiti a vantaggio dei siciliani". Così i membri del M5s in commissione Bilancio all'Ars.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Crocetta:
"Le elezioni regionali in Sicilia si terranno il 5 novembre". La notizia arriva dal governatore della Sicilia Rosario Crocetta durante la conferenza stampa per presentare la nuova rete ospedaliera. "Si poteva scegliere tra il 29 ottobre e il 5 novembre e ho scelto io questa data - ha aggiunto Crocetta - anche perché altrimenti si sarebbero celebrate le regionali a ridosso della commemorazione dei morti del 2 novembre, che in Sicilia è una ricorrenza importante". Poi scherzando: "Così blocchiamo possibili superstizioni".
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Commissione Ars, approvata manovra finanziaria
E' stata approvata intorno alle 3 di notte in commissione Bilancio dell'Ars la manovra finanziaria. Alla fine a votare sono stati in nove, sei i deputati assenti nelle fila della maggioranza, andata in frantumi: i documenti finanziari e il collegato sono passati con 5 voti a favore, 2 contrari e 2 astenuti.
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Riscossione Sicilia in liquidazione:
"L’emendamento con cui si è decisa la liquidazione di Riscossione Sicilia è un atto di prepotenza minacciato, pianificato e violentemente consumato. La casta di Palazzo dei Normanni si è compattamente difesa dalla lesa maestà subita in questi mesi con il pignoramento delle indennità dei loro inquilini". Così l'amministratore unico di Riscossione Sicilia, Antonio Fiumefreddo dopo l'emendamento che mette in liquidazione la società.
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Ars, manovra economica lontana dall'essere approvata
Una valanga di emendamenti alla finanziaria, un migliaio circa, ridotti a poco più di un centinaio dalla commissione Bilancio dell'Ars che però non ha ancora preso in mano il testo della manovra. La commissione tornerà a riunirsi a metà mattinata, i tempi appaiono lunghi: c'è chi paventa il rischio che alla fine si superi il record del governo Capodicasa quando si approvarono i documenti finanziari il 5 maggio, mantenendo la seduta aperta oltre il termine ultimo del 30 aprile.
Advertisement
Advertisement