Nello Musumeci è il nuovo presidente delle Regione Sicilia$
Nello Musumeci
di Redazione
E' questo il risultato finale delle regionali siciliane edizione 2017. Il candidato del centrodestra, originario di Militello Val di Catania, ha trionfato con una percentuale pari al 40%. M5s è il partito più votato con il 26,60% dei voti.
Regionali: Musumeci 39,2% - Cancelleri 34,9%$
Web
di Redazione
Quando sono state scrutinati oltre la metà delle sezioni, il dato è di 3.207 su 5.300, Nello Musumeci, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione, ha il 39,2%, il candidato del M5s Giancarlo Cancelleri 34,9%. Seguono Fabrizio Micari (Centrosinistra) con il 18,9%, Claudio Fava (Sinistra) con il 6,2 e Salvo La Rosa (Indipendentisti), con lo 0,72 %.
Regionali: aumenta il vantaggio di Musumeci su Cancelleri$
Web
di Redazione
Il candidato del centrodestra avanti con il 39,80% delle preferenze, segue il pentastellato con il 35,10%. Movimento 5 Stelle partito più votato in Sicilia.
Regionali Sicilia: Musumeci in vantaggio su Cancelleri di due punti$
Nello Musumeci
di Redazione
È questo il dato che emerge dalla terza proiezione su un campione del 15%, con il candidato del centrodestra che passa in testa (35% i voti per Musumeci) sul candidato del Movimento 5 Stelle che conferma il 34% dei voti
Exit Poll, avanti di un'incollatura Musumeci$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Urne chiuse in Sicilia dove oltre 4 milioni di elettori erano chiamati a votare per le regionali. l'affluenza è stata in lieve calo rispetto alla scorsa tornata elettorale. Secondo gli exit poll de La 7, Nello Musumeci è in vantaggio con il 36-40%, Fabrizio Cancelleri è al 34-38%, Fabrizio Micari tra il 16 ed il 20% e La Rosa allo 0,2%. Exit poll Piepoli per la Rai sulle elezioni del presidente della Regione Sicilia (Copertura 80%): - Giancarlo Cancelleri 33-37% - Claudio Fava 7-11% - Fabrizio Micari 16-20% - Nello Musumeci 35-39%.
Sicilia, alle 12 affluenza al 10, 8%$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
In Sicilia per le elezioni regionali, alle 12, dopo il riepilogo di tutte le sezioni, ha votato il 10,8% degli elettori (503.537 su 4.661.111) con un lieve calo dello 0,43% rispetto alle regionali del 2012 quando aveva votato l'11,23%. L'unica provincia dove l'affluenza è maggiore è quella di Ragusa: ha votato l'11,24% rispetto al 10,82% del 2012. I dati sono del servizio elettorale della Regione siciliana.
Sicilia, via al silenzio elettorale. Parola alle urne$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Dopo la "guerra" dei sondaggi, le polemiche sugli "impresentabili", le liti e le polemiche sul "voto utile", la parola passa alle urne. Domani il silenzio elettorale, poi domenica seggi aperti dalle 8 alle 22 in Sicilia per l'elezione del presidente della Regione e dell'Assemblea siciliana. Lo spoglio dalle 8 di lunedì, ma subito dopo la chiusura delle urne, domenica sera ci saranno gli exit poll ad animare il dibattito politico fino ai risultati.
Centro destra sigla il
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Quella di ieri sera a Catania è stata una cena come molte altre che ci sono state in passato, con un clima di grandissima, più che cordialità, affettuosità, alla quale è stato dato il nome della 'cena dell'arancino', che è una squisitezza siciliana e che quindi è un nome che possiamo tranquillamente approvare". Lo ha detto Silvio Berlusconi, prima di lasciare Villa del Bosco a Catania, commentando l'incontro di ieri sera tra i leader del centrodestra alla Trattoria del Cavaliere.
Renzi,
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Le elezioni di domenica in Sicilia sono importanti soprattutto per il futuro di questa meravigliosa e difficile isola. Abbiamo investito molto in questa terra e chi governerà i prossimi cinque anni potrà gestirli al meglio. Dunque che vinca il miglior candidato e la migliore squadra. Fossi siciliano voterei quello che ritengo il miglior candidato, Fabrizio Micari, indicato al centrosinistra dal sindaco Orlando sulla base del 'modello Palermo', un'alleanza che andasse oltre il Pd". Così Matteo Renzi nell'e-news.
Indagato candidato, M5S lo caccia$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
"La condanna lieve e di 2 mesi che ha ricevuto Ciappina dal tribunale militare, per un reato militare (ossia violata consegna quando era militare), prevedeva la non menzione nel casellario giudiziale per questo non potevamo saperlo e lui non ci ha informato. Ciappina ci ha mentito ed è fuori dal MoVimento 5 Stelle" che "non fa sconti neppure su una condanna lieve di due mesi del tribunale militare". Lo scrive su Facebook Giancalo Cancelleri.
Advertisement
Advertisement