Il ministro Giannini a Catania:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
“E’ un impegno che presi un anno e mezzo fa, in una delle mie prime uscite da ministro. Mi resi conto, sul posto, di quanto fosse importante il presidio di una scuola che lì non c’era”. Così, in un’intervista, il ministro della Pubblica Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, Stefania Giannini, oggi, in visita a Catania all’Istituto comprensivo “Angelo Musco”, aperto nel quartiere di Librino.
Totò Cuffaro torna in libertà:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Torna in libertà l'ex governatore della Sicilia Salvatore Cuffaro dopo essere stato in carcere per 4 anni e 11 mesi. Cuffaro ha lasciato il carcere di Rebibbia a Roma intorno alle 10. "E' bello respirare la libertà. Oggi posso dire di aver superato il carcere", queste le prime parole dell'ex governatore".
Musumeci contro Bianco:
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
Come previsto non c’era alcun rappresentante dell’amministrazione comunale di Catania all’incontro organizzato da Officine siciliane per parlare dei due anni e mezzo dell’attuale giunta. L’organizzazione ha lasciato una sedia vuota al centro del palco del Piccolo Teatro, mentre attorno hanno preso posto il presidente della Commissione Antimafia all’Ars e leader del movimento #Diventerabellissima Nello Musumeci, il deputato del Movimento 5 Stelle Giulia Grillo, il consigliere comunale del Pd Niccolò Notarbartolo, Matteo Iannitti di Catania Bene Comune e Maurizio Caserta, fondatore di Officine siciliane.
Caso Tutino, Gip non esclude frase incriminata$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
“Nulla consente di escludere che l’espressione incriminata, o altra similare, possa essere stata pronunciata da Tutino o da altri nel corso di una conversazione non compresa tra quelle allegate al procedimento”. È quanto scrive il gip del Tribunale di Palermo Gioacchino Scaduto nel provvedimento con il quale rigetta la richiesta di giudizio immediato per i due giornalisti dell’Espresso, Maurizio Zoppi e Piero Messina, accusati di calunnia e diffusione di notizie false per la pubblicazione di un articolo sull’Espresso in cui si cita la presunta intercettazione del medico Matteo Tutino: ‘Lucia Borsellino va fatta fuori. Come il padre’.
Miccichè a Belusconi: dopo Genovese,
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
"Sì ho sentito Berlusconi che è molto soddisfatto per il progetto politico che sto portando avanti. Ho chiuso la telefonata dicendogli: 'e ancora non hai visto niente'". Così il commissario di Forza Italia, Gianfranco Miccichè, parlando dell'operazione politica che ha chiuso con il gruppo del deputato Francantonio Genovese, con decine di persone che hanno deciso di lasciare il Pd per transitare nel partito di Berlusconi.
Baccei ascoltato dalla Corte dei Conti:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Il governo nazionale si impegna a darci i soldi, ma è molto sensibile al rapporto deficit-Pil e ci chiede le riforme. Per questo motivo siamo rigorosi a far rispettare gli obiettivi di patto anche a costo di creare, ci rendiamo conto, non pochi disagi sociali. Ma speriamo che questo ci porti a stabilizzare la situazione e avere nel 2016 una condizione normale". Così l'assessore regionale all'Economia, Alessandro Baccei, ascoltato stamani in adunanza pubblica dalla sezione riunite della Corte dei conti, presieduta da Maurizio Graffeo.
Precari, inamissibile la stabilizzazione dei 22mila lavoratori siciliani$
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
E' stato dichiarato inammissibile l'emendamento alla legge di stabilità che prevedeva la stabilizzazione dei 22 mila precari degli enti locali siciliani, con la creazione di un'Agenzia unica partecipata da Regione, Comuni e Stato. Ad annunciare l'emendamento era stato il sottosegretario Davide Faraone che aveva parlato del via libera del governo Renzi a "una norma speciale, solo per la Sicilia" che avrebbe garantito "finalmente la stabilizzazione di tutti i precari storici dell'Isola".
Catania, a San Leone inaugurato il centro direzionale$
Web
di Redazione: (Twitter: @siciliatoday)
“Non ho tagliato un nastro ma ho sciolto l’ultimo nodo che legava una delle grandi incompiute di Catania”. Lo ha detto il sindaco Enzo Bianco inaugurando il Centro Direzionale di San Leone, nel cuore dell’omonimo quartiere, all’interno di un’area di circa 12.000 metri quadrati, in buona parte a verde, dove da oggi sono ospitati i Servizi demografici, i Servizi di Decentramento e Statistica e alcuni servizi del Corpo della Polizia Municipale, per un totale di 160 dipendenti.
La Lorenzin a Messina:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"I punti nascita che dovrebbero chiudere in Sicilia perché sono sotto i 500 parti l'anno sono 17". Lo ha detto a Messina il ministro Beatrice Lorenzin durante una conferenza stampa all'Universita' di Messina dove è stato presentato il piano nazionale di emergenza urgenza pediatrica. "Abbiamo istituito - ha spiegato - un comitato tecnico al ministero che sta valutando le proposte di criticità che ci sono state segnalate dalla Regione Sicilia.
Contenzioso di 100 milioni di euro: bloccato sistema informatico della Regione$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Un nuovo e inspiegabile irrigidimento dell'ex socio privato ha causato questa situazione. Purtroppo, la storia si ripete". Così Antonio Ingroia, amministratore di Sicilia e-servizi, commenta il nuovo blocco informatico della Regione. Il contenzioso fra la partecipata della Regione e l'ex socio privato (la Engineering), che ha la disponibilità del "cervellone", collocato ad Aosta, che conserva tutti i dati dell'amministrazione, ha portato al blocco del sistema informatico.
Advertisement
Advertisement