Caos nei seggi a Palermo, per un errore schede ristampate nella notte. Buon affluenza alle ore 12$
Web
di Redazione
Dato significativo quello che si registra in merito all'affluenza alla urne alle ore 12: ha già votato il 19,02% un incremento del quasi il 5% rispetto alle precedenti politiche del 2013. Si sono registrate proteste dei cittadini per le code dovute ai ritardi nell'apertura di alcuni seggi elettorali a Palermo per la distribuzione delle schede - poco meno di 200mila - ristampate nella notte. La causa è un errore nella perimetrazione dei collegi Palermo 1 e Palermo 2, con 200 sezioni interessate.
Ars, ok ad accordo su tetto stipendi del personale$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il Consiglio di Presidenza dell'Assemblea Regionale Siciliana ha ratificato l'accordo sui tetti agli stipendi del personale di Palazzo dei Normanni. Votato a maggioranza, l'accordo è passato col solo voto contrario di Stefano Zito e Salvatore Siragusa, deputati del Movimento 5 stelle. Con le risorse provenienti dal taglio agli stipendi e grazie alla reintroduzione dei tetti, è stato creato un fondo di 100mila euro che sarà destinato ad interventi di solidarietà.
Meloni:
Web
di Redazione
"Nello Musumeci ha trovato una situazione molto confusa ma sta dimostrando da Presidente della regione una grande capacità di concretezza "Lo ha detto Giorgia Meloni presidente di Fdi oggi a Bagheria per una manifestazione elettorale. "Rispetto a situazioni che non hanno avuto risposte - ha aggiunto - lui sta dando risposte concrete. Siamo pertanto contenti della sua azione di governo". "Siamo qui oggi - ha poi sottolineato la leader di Fdi - perché vogliamo innalzare la bandiera del Made in sud".
Orlando:
Web
di Redazione
"Il Pd come l'arca di Noè" che accoglie e mette in salvo le proposte migliori per il Paese. Così Leoluca Orlando, che ha concluso a Palermo l'incontro con il sottosegretario Maria Elena Boschi, spiega la sua adesione ai Dem. "E' l'unica forza - spiega - portatrice di un progetto nel quale mi riconosco e che proprio qui, a Palermo, ho già sperimentato al governo della città". Il tema è quello dell'accoglienza e dell'inclusione che pone la sfida di un percorso comune. "Tante idee - dice - ma un solo linguaggio".
Musumeci, primi provvedimenti per sostegno alle imprese di 400 milioni$
Web
di Redazione
Avvisi per oltre 400 milioni di euro, il primo da 120 mln, il secondo da 167 mln e un terzo da 120 mln sono stati pubblicati dal governo Musumeci per sostenere le imprese; si tratta di provvedimenti dell'assessorato alle Attività produttive. Nel complesso, il governo Musumeci sta gestendo avvisi (pesca, infrastrutture, sanità e in parte agricoltura) per circa oltre 500 milioni di euro.
Musumeci risponde a Grasso:
Web
di Redazione
"Il presidente del Senato, Piero Grasso, pare sia l'unico a non essersi accorto che le elezioni regionali in Sicilia abbiano spazzato via quella Sinistra che ha governato l'Isola ininterrottamente dal 2009 al 2017". Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in riferimento alle dichiarazioni del il leader di LeU.
Grasso:
Web
di Redazione
"Il problema sul voto utile è una polemica inutile, perché oggi in un sistema sostanzialmente proporzionale e ciascuno viene rappresentato dalle forze che condividono le idee. Non c'è un sistema maggioritario che prende il sopravvento. Per noi il voto utile è quello che si dà a Liberi e uguali perché rappresenta le idee per cui vale la pena vivere e costruire un Paese diverso". Lo ha detto il leader di Leu, Pietro Grasso, incontrando i giornalisti a Catania.
Grasso:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Abbiamo quest'anno Palermo capitale della cultura, e i rifiuti per le strade?". Così il leader di LeU, Piero Grasso parlano dell'emergenza rifiuti nel comitato elettorale che ha inaugurato nel capoluogo siciliano. Grasso ha aggiunto: "In Sicilia e a Palermo c'è una emergenza rifiuti e idrica, e non è la prima volta".
Ars, nuovo tetto agli stipendi$
Web
di Redazione
Riecco i tetti agli stipendi del personale dell'Assemblea siciliana, ma sul calcolo del limite dei 240 mila euro il Consiglio di presidenza si è spaccato. All'attacco il M5s, che conta tre componenti in Consiglio: "Altro che tetti agli stipendi, l'ufficio di presidenza, lasciando fuori dai conteggi le varie indennità, di fatto ha ritoccato verso l'alto le buste paga, tant'è che alcune figure arriveranno a percepire somme che oscillano intorno ai 300 mila euro l'anno". La proposta è al vaglio dei sindacati.
Crocetta:
Web
di Redazione
"Hanno fatto una epurazione con un controllo totalitario del partito, faranno fuori anche Fausto Raciti statene certi: una porcata mettere il segretario dietro la signora delle banche Maria Elena Boschi. Qui non siamo alla rottamazione ma alla presa del potere: non è un problema mio di Beppe Lumia, di Antonello Cracolici o di Giuseppe Lupo, ma della democrazia interna. Renzi è il primo uomo politico medievale d'Italia". Così l'ex governatore della Sicilia Rosario Crocetta in conferenza stampa a Palermo attacca il segretario del Pd sulle candidature in Sicilia.
Advertisement
Advertisement