Catania, La Destra al contrattacco: "Il Pd si interroghi sui criteri di raccolta del consenso"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Destra non ci sta e va al contrattacco, e lo fa da Catania, in occasione del raduno del direttivo provinciale riunitosi su iniziativa del commissario Enrico Trantino. Destinatari finali della reprimenda sono Crocetta e Bianco. "Il Pd si interroghi sui criteri di raccolta del consenso" Scrive Trantino su Facebook.
Crocetta ha deciso:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Prosegue la battaglia tra il Partito Democratico e il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. "Nessuno può impedire al Megafono di organizzarsi. Il Partito Democratico deve decidere la battaglia sul rinnovamento si può fare al proprio interno o se il Megafono deve diventare una forza politica autonoma".
"Nella Sanità siciliana persi 20 milioni l'anno"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nuova reprimenda da parte del presidente della Regione Rosario Crocetta: dopo la formazione, il turismo e gli ex Pip, il Governatore stavolta si scaglia contro gli sprechi della Sanità. Nel mirino finisce il 118: “Nove milioni in stipendi pagati a 160 persone che restavano a casa”.
Megafono, è ormai scontro aperto tra Crocetta e il Pd$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Alta tensione tra il Partito democratico e Rosario Crocetta. Ancora una volta al centro dello scontro tra alcuni dirigenti democratici e il governatore della Sicilia c'è il movimento Megafono i cui rapporti con il partito sono al vaglio della commissione di garanzia del Pd. Crocetta difende il Movimento: "non è un partito parallelo".
Crocetta tuona contro Alitalia:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Queste le parole del governatore Rosario Crocetta all’ex compagnia di bandiera:
“Faremo una delibera di giunta rivoluzionaria, vogliamo fare quasi un atto insurrezionale contro il mercato monopolistico dell’Alitalia". Comiso? "Il futuro."
Crocetta irrompe al congresso Pd a Palermo: "Ho salvato il partito dagli sciacalli"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Durissimo affondo di Rosario Crocetta alla direzione regionale del Pd riunita a Palermo. Il governatore ha fatto irruzione a riunione in corso e prendendo la parola ha sparato a zero. "Nessun rimpasto nel mio Governo, sono e resto un dirigente di questo partito che ho salvato dagli scandali. Se volete il rinnovamento, al posto di Lupo il segretario può farlo Nelli Scilabra". Ultimo stoccata per Renzi: "Sfidarlo? Perchè no..."
Modica, consigliere all'attacco:
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Un nuovo attacco al ministro dell'integrazione cècile kyenge stavolta arriva dalla Sicilia. A lanciarlo è il consigliere comunale di Modica Giuseppe Grassiccia, eletto nella lista 'fare modica', che dalla sua pagina facebook ha rilanciato una immagine del ministro accompagnata ad un estratto di un giornale con il titolo "fatti a pezzi e gettati in un fiume i tredici aviatori italiani nel Congo". "Non accettiamo lezioni di civiltà, torni in Congo" ha tuonato Grassiccia.
Troppe uscite:
Web
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
"Chiudiamo Sicilia e-Servizi e rivediamo il sistema di gestione dell'informatica della Regione siciliana. Rivedremo tutto il settore informatico." Queste le parole di Luca Bianchi, assessore al bilancio della giunta Crocetta, società partecipata al 51% dalla Regione.
M5S: a Catania convengo su i primi
Web
di Gaetano Russo
"I primi cento passi". Questo il tema della manifestazione promossa dal Movimento 5 Stelle che si è tenuta all'hotel Baia Verde di Catania. I lavori moderati dalla parlamentare nazionale, la catanese Giulia Grillo, hanno visto la partecipazione del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, del capogruppo alla Camera del M5S Riccardo Nuti, del capogruppo del Movimento al Senato Nicola Morra e del presidente della commissione Vigilanza Rai, Roberto Fico.
Catania, ricorso al Tar contro elezione del sindaco Bianco$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Presentato al Tar di Catania, ricorso per l'elezione del sindaco Bianco fa parte di Angelo Patanè, terzo dei non eletti al consiglio comunale di Catania nella lista "Tutti per Catania", che sosteneva il sindaco Stancanelli. Puntuale la replica affidato al capo della segreteria politica di Enzo Bianco, Francesco Marano: "un maldestro tentativo di delegittimare il Sindaco Bianco".
Advertisement
Advertisement