Revocato Ial Sicilia. Scilabra:
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Regione ha revocato allo Ial Sicilia l’accreditamento come ente di formazione. In una nota di Palazzo d’Orleans si legge che “non sono ancora pervenuti i chiarimenti chiesti in merito all’utilizzo dei 22 milioni di euro da parte dell’ente di formazione, destinati al pagamento dei lavoratori”.
Castiglione smentisce ogni voce:
Ph. Nino Russo
Il presidente Castiglione
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Nessun braccio di ferro, nè all'interno del Pdl, nè all'interno della maggioranza di governo". A smentire l'esistenza di una fronda anti Berlusconi è il sottosegretario Giuseppe Castiglione, il suo nome nelle ultime ore è stato accomunato ad altri nomi di senatori siciliani che vorrebbero scongiurare la crisi di governo anche a discapito della tenuta dei rapporti di fiducia tra loro e il premier.
Crocetta:
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Rimpasto in giunta? Non so niente''. Così il governatore siciliano, Rosario Crocetta, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano a Gela se verrà incontro alle richieste di pezzi della sua maggioranza. ''Sinceramente sul rimpasto in giunta non sono informato. Vedo che i partiti ne parlano parecchio ma l'unico che non lo sa sono io".
Washington Post: "Crocetta abbatte barriere e pregiudizi"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
"Il governatore della Sicilia, abbatte barriere (e i criminali)''. Titola così il Washington Post il profilo dedicato a Rosario Crocetta, pubblicato in prima pagina. Definito il politico la cui scelta era «più improbabile nel governare la terra di Cosa Nostra», il presidente della Regione Sicilia è apprezzato dal giornalista Anthony Faiola del quotidiano americano per la sua lotta «rivoluzionaria" contro la mafia, cosa che ha indotto i boss a mettere una taglia sulla sua testa.
Catania, convocato il primo consiglio comunale: Raciti nuovo Presidente$
Web
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Primo consiglio comunale convocato a Palazzo degli Elefanti, dopo la tornata elettorale dello scorso Giugno: all'ordine del giorno il giuramento dei consiglieri comunali e l'elezione del Presidente del Consiglio: eletta Francesca Raciti, prima donna a occupare lo scrano più importante di Palazzo degli Elefanti. "Sarò il presidente di tutti i consiglieri", queste le parole della Raciti nel suo discorso di insediamento.
Crocetta nuovo dietrofront: "Aumenteremo l'Irpef"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nuovo dietrofront di Crocetta che annuncia "un lieve aumento dell'Irpef. Siamo costretti dal Governo nazionale, non possiamo permetterci di rifiutare un miliardo di cash". Questo il laconico commento del presidente della Regione.
"La tratta degli esseri umani deve finire"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Lo sostiene il ministro dell'Interno, Alfano, dopo l'ennesimo naufragio di migranti davanti alle coste libiche. Bisogna “fermare i mercanti di morte”, aggiunge Alfano. L'Italia “anche in questa occasione si è distinta come Paese dell'accoglienza".
Catania, La Destra al contrattacco: "Il Pd si interroghi sui criteri di raccolta del consenso"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
La Destra non ci sta e va al contrattacco, e lo fa da Catania, in occasione del raduno del direttivo provinciale riunitosi su iniziativa del commissario Enrico Trantino. Destinatari finali della reprimenda sono Crocetta e Bianco. "Il Pd si interroghi sui criteri di raccolta del consenso" Scrive Trantino su Facebook.
Crocetta ha deciso:
Web
di Redazione (twitter: @siciliatoday)
Prosegue la battaglia tra il Partito Democratico e il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. "Nessuno può impedire al Megafono di organizzarsi. Il Partito Democratico deve decidere la battaglia sul rinnovamento si può fare al proprio interno o se il Megafono deve diventare una forza politica autonoma".
"Nella Sanità siciliana persi 20 milioni l'anno"$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Nuova reprimenda da parte del presidente della Regione Rosario Crocetta: dopo la formazione, il turismo e gli ex Pip, il Governatore stavolta si scaglia contro gli sprechi della Sanità. Nel mirino finisce il 118: “Nove milioni in stipendi pagati a 160 persone che restavano a casa”.
Advertisement
Advertisement