Trattativa Stato-Mafia, Governo si costituisce parte civile$
Web
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
A pochi giorni dall'inizio del processo sulla presunta trattativa Stato-Mafia negli anni 90, lunedì prossimo a Palermo, il Consiglio dei ministri ha deliberato che il governo si costituirà parte civile "per i capi di imputazione di interesse dello stato", come si legge nella nota ufficiale di Palazzo Chigi, ""all'udienza preliminare del procedimento penale dinanzi al Tribunale di Palermo a carico di Bagarella Leoluca Biagio e degli altri 11 imputati ".
Nei giorni scorsi Rosario Crocetta attraverso una nota stampa aveva attaccato il portavoce del Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri candidato alla Presidenza della Regione, lasciando intendere che l'azienda presso la quale lavora è diretta da Salvatore Lo Cascio “molto, molto amico dell'ingegner Di Vincenzo”. La replica di Cancelleri non si è fatta attendere
Musumeci:
Flickr
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Si è chiusa oggi presso l’Hotel delle Palme di Palermo la campagna elettorale del candidato alla presidenza della Regione Nello Musumeci. Il candidato si è mostrato fiducioso in una possibile vittoria: “Come ci rivedremo lunedì non lo so, ma io sento profumo di vittoria."
Berlusconi a Lombardo: 'Molla Miccichè'$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L'ex premier avrebbe chiesto a Lombardo di fare questa scelta per evitare una dispersione di voti che premierebbe Crocetta, candidato del centro-sinistra. Il governatore uscente, alleato con Miccichè, non avrebbe accettato il “consiglio” del Cavaliere. Musumeci: "Le scelte di Berlusconi non spostano nulla".
Grillo dopo Gela è l'ora di Catania:
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Beppe Grillo, atteso stamane a Catania, si è concesso una sosta per riprendere fiato. Già ieri sera a Gela, aveva avuto qualche cenno di cedimento approfittandone per attaccare tutti, giornalisti in primis. In serata comizio nel capoluogo etneo.
Catania, sindaco Stancanelli riduce del 30% sua indennità$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, ha ufficializzato la riduzione del 30% della propria indennità da primo cittadino. Lo stesso Stancanelli ha indicato la sua iniziativa come "misura concreta per diminuire il costo della politica".
Alfano a Catania:
Flickr
di Carlo Galati (Twitter: @carlogalati)
Conferenza stampa di Angelino Alfano a Catania per presentare il programma politico del Pdl alle regionali 2012. Il segretario nazionale sostiene la candidatura di Nello Musumeci a presidente della Regione. Annunciato anche l'arrivo di Berlusconi.
Cga Palermo, nulle le nomine all'Ars dopo il 4 Agosto$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Tutte le nomine effettuate dal Governo regionale dopo il 4 agosto sono nulle. Lo ha deciso il Cga, con un parere dello scorso 16 ottobre e col quale, se non annulla quelle nomine (non è una sentenza) certamente apre un ampio varco per i ricorsi da parte di soggetti interessati. Il parere al Cga era stato chiesto proprio da Lombardo per avere delucidazioni riguardo all’applicabilità della cosiddetta “legge blocca-nomine”.
Il Senato approva ddl che riduce parlamentari all'Ars$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
L' assemblea del Senato ha approvato tre ddl costituzionali di riforma e riduzione dei consigli regionali delle Regioni a statuto speciale della Sicilia, della Sardegna e del Friuli Venezia Giulia. Alla Regionale Siciliana, gli onorevoli saranno infatti non più 90, bensì 70. Ma dalla prossima legislatura. Infatti, i nuovi consigli regionali saranno costituiti solo dopo che i disegni legge proposti dal Senato saranno passati alla Camera per la definitiva lettura a Montecitorio.
Palermo, continua la protesta dei lavoratori Gesip$
Flickr
di Redazione (Twitter: @siciliatoday)
Prosegue la protesta di un gruppo di operai della Gesip, la società partecipata dal Comune di Palermo in liquidazione. Una trentina di lavoratori, stamani, sono riusciti ad entrare a Palazzo d'Orleans, sede della Presidenza della Regione siciliana ed sono saliti sul tetto dell'edificio. Chiedono un incontro con il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo: "Andremo avanti ad oltranza", questa la minaccia dei lavoratori.
Advertisement
Advertisement