Aida Satta Flores (google.com)

Aida Satta Flores a Milo

La Sicilia nel cuore della cantautrice palermitana Aida Satta Flores domani, 19 agosto, alle 21,30 in concerto al Teatro comunale di Milo, nell'ambito della manifestazione Circuito del Mito, organizzata dall’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo che in questa edizione fa nuovamente tappa davanti al pubblico della piacevole località alle pendici dell'Etna. L'appuntamento è inglobato nel cartellone della rassegna ArteCulturaEventi curata dal Comune di Milo che si protrarrà fino al 16 settembre.

Un concerto inedito quello di Aida Satta Flores, che proporrà alcune canzoni del concept album la cui uscita è prevista nel 2012 e che, nelle intenzioni dell'artista, mischierà musica e immagini in un dvd di cortometraggi, tutti realizzati in Sicilia e ispirati ai testi delle nuove canzoni “A cuore nudo”, “Tacco e stacco” “La solitudine magnifica”, “Perereca da vovò”, “Baci e spine”.

L'esibizione di domani sera, seconda tappa del tour “A cuore nudo”, prevede un format del tutto nuovo, perché nuovo è lo spirito che anima il percorso musicale intrapreso dalla cantautrice: Aida, al contrario delle consuetudini della musica leggera, ha infatti deciso di presentare al pubblico i suoi ultimi lavori prima che vengano incisi su cd. “Dovrebbe essere sempre il pubblico a coronare o meno un’opera d’arte – spiega - ma un pubblico libero, non schiavizzato dai media e dai diktat che imperano nel mondo della comunicazione, che spesso spaccia per bello o per arte quel che bello ed arte non è, omologando gusti e persone, animi e identità, e creando inutili bisogni e desideri”. Nuovi sono anche i componenti della sua band, che dopo il tour estivo l'accompagneranno in studio per la realizzazione dell'album, interamente dedicato a due temi che la Satta Flores considera un vero e proprio allarme sociale di oggi: la latitanza della bellezza e della poesia.

Il concerto “A cuore nudo” intende comunicare, con musica e parole, quanto sia indispensabile affrancarsi dalle mode, per seguire i propri talenti, le proprie inclinazioni, la propria identità, culturale, geografica, umana. La Sicilia, da sempre, è stata una porta aperta a tutti, ai colonizzatori e agli ospiti: tali passaggi hanno inevitabilmente lasciato odori e sapori, colori e tradizioni. La Sicilia è anche stata terra da cui fuggire. La speranza di Aida è quella di mantenere l’inclinazione al viaggio, ma mai più per fuggire, semmai per ampliare i propri orizzonti “nell’andare c’è un andare che spalanca gli occhi al blu…”, come recita il brano “A cuore nudo”. E proprio il testo di questa canzone inedita, cantata in duetto con l'attore catanese Leo Gullotta, rappresenta la sintesi del suo nuovo percorso musicale: solo gli “artisti a cuore nudo” sanno fiutare i tempi e indicare vie che lascino “spalancare gli occhi al blu” .

Nel corso dei 90 minuti di concerto, oltre alle nuove canzoni, la Satta Flores ricorderà alcune dei suoi brani più fortunati, come quelli estratte dall’album “Aida Banda Flores” (“Canzone semplice”, “Goccia”, “Il ballo della Vita”) e alcune “appropriazioni debite”, come ama definire gli “omaggi” musicali ad autori che porta sempre con sé, come De Andrè (la significativa e coinvolgente “Don Raffaè”) e De Gregori (“L’abbigliamento d’un fuochista” e “La Storia”).

Ad accompagnarla sul palco di Milo un gruppo di musicisti tutti rigorosamente siciliani, così come lo è lo staff tecnico del tour: Alessandro Valenza (piano e tastiere), Gaetano Tucci (fiati vari ed iwi), Claudio Cusmano (chtarre), Carmelo Venuto (contrabbasso), Gaspare Costa (batteria), Francesco e Lorenzo Profita (rispettivamente tromba e fisarmonica).

Lo spettacolo è ad ingresso gratuito.



blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Musica