Le Vibrazioni domenica alle 21 alle Ciminiere

Le Vibrazioni musicali di Etnafest

Quelle emozioni a ritmo di musica che fanno rima con “Le Vibrazioni”, percorreranno il palco di Etnafest 2010 per regalare un’altra serata al pubblico siciliano. La band milanese, che ha le sue origini nell’ambiente underground di inizio anni ’90, amata dai giovanissimi per i successi pop rock, domenica 19 settembre, alle 21, all’Anfiteatro delle Ciminiere di Catania, chiuderà la sezione “concerti live” della più ampia rassegna promossa dalla Provincia Regionale di Catania, presieduta da Giuseppe Castiglione. Un cartellone ricco di appuntamenti che proseguirà fino a dicembre con la musica classica, l’opera dei pupi e i percorsi verghiani.

Dopo il “sogno” di Irene Grandi che ha registrato il pienone nella splendida piazza acese, e un breve stacco di poche settimane, il pubblico stavolta viaggerà su “Le strade del tempo”, ovvero sulle note che compongono l’ultimo vivace album di Francesco Sarcina & compagni. Una raccolta di canzoni il cui ampio “Respiro” – s’intitola così il singolo di successo trasmesso dalle radio – ha dato vita a una instancabile tournée in tutta la penisola.
È il momento dunque della tappa catanese: sul palco salirà l’eccentrico vocalist Francesco insieme al chitarrista e tastierista Stefano Verderi, il batterista e percussionista Alessandro Deidda, il bassista Emanuele Gardossi e il chitarrista e tastierista Marco Trentacoste, già produttore della band.

Il percorso del gruppo comincia nel 1999 a Milano, ma è nel 2003 che debutta nel mercato musicale italiano con la celebre “Dedicato a te”, quello di «sei immensamente Giulia», che diventa poco dopo “Disco di platino” con più di 300 mila copie vendute. Dal loro primo album, che porta il nome del gruppo, vengono estratti altri singoli di successo come “In una notte d'estate”, “Vieni da Me”, “Sono più sereno”, e “...E se ne va” colonna sonora del film che ha fatto innamorare gli adolescenti d’Italia “Tre metri sopra il cielo”.
La loro carriera continua l’ascesa, nel 2005 infatti partecipano al Festival di Sanremo con “Ovunque andrò”, grazie al quale raggiungono la finale e conquistano la top ten della classifica musicale italiana. Quattro anni dopo il successo di “Officine Meccaniche”, bestseller che prese il nome dallo studio leggendario nel quale venne registrato, ecco la loro ultima fatica, già nella top ten estiva.
L’amore è il tema centrale dell’ultimo lavoro delle Vibrazioni, che racconta la vita di tutti i giorni, dove sono i ritmi della vita di coppia a farla da padrona. “Le strade del tempo” intercetta il grande rock psichedelico anni Settanta così come la melodia italiana: testi intriganti, ironici, poetici, provocatori, mai scontati, perfettamente in sintonia con l’immagine di una band che non ha mai deluso i suoi fan.


Il programma completo degli eventi è scaricabile dal sito www.etnafest2010.it

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Musica