(Flickr.com)

Musica, Fiamme di Solidarietà presenta a Palermo il concerto di Bocelli a Siracusa

“Sono felice e orgoglioso di tenere il mio unico concerto in Italia del 2011 in uno scenario così sontuoso come il Teatro Greco di Siracusa. Con gioia destineremo il ricavato in beneficenza”. E’ il saluto inviato da Andrea Bocelli al Comitato Fiamme di Solidarietà della Guardia di Finanza che oggi a Palermo ha presentato il grande concerto di solidarietà che il 1 luglio vedrà protagonista il tenore toscano, un mito internazionale della musica lirica, al Teatro Greco di Siracusa.

Sulla scena del millenario teatro il soprano Desirèe Rancatore e l’orchestra del Teatro Massimo Bellini diretta dal maestro Marcello Rota.

RICAVATO IN BENEFICENZA PER QUATTRO ASSOCIAZIONI
Quattro le associazioni senza fini di lucro (onlus) che riceveranno gli incassi. A presentarle, stamani, nella Caserma Cangialosi di Palermo, i Generali Saverio Capolupo, Comandante Interregionale per l’Italia Sud Occidentale (Sicilia e Calabria) e il Generale Domenico Achille, Comandante Regionale Sicilia.

Sono la Nuovi Orizzonti di Frosinone (142 centri di accoglienza in tutta Italia dedicati a giovani e adulti con esperienze di disagio legate a dipendenze da droghe, alcol, gioco, internet e disturbi del comportamento alimentare); l’organizzazione M.A.G.I.S. di Roma, Movimento e Azione dei Gesuiti Italiani per lo Sviluppo, attivo nella solidarietà e nella cooperazione internazionale; la Missione di Speranza e Carità di Palermo - che fa capo a Fratel Biagio Conte, assiste 800 persone e gestisce una mensa gratuita che fornisce 2400 pasti al giorno - e l’Istituto Sorelle Missionarie della Misericordia con sede a Carini, nel palermitano, impegnato nell’accoglienza di donne in difficoltà e minori in condizioni di disagio familiare ed esistenziale.

Ospite d’onore oggi a Palermo il soprano Desirèe Rancatore. Alla presentazione dell’evento sono intervenuti il Presidente dell’ARS, Francesco Cascio, membro del Comitato Organizzatore Fiamme di Solidarietà, l’Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Sebastiano Missineo, che ha portato i saluti del Presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo, e Marco Salerno, Direttore Generale dell’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo guidato da Daniele Tranchida.

Fra il pubblico i rappresentanti delle aziende siciliane che, accogliendo l’invito della Guardia di Finanza, hanno aderito al progetto umanitario di Fiamme di Solidarietà. Ha coordinato gli interventi il prof. Angelo Cuva, membro del Comitato.

“Per la Guardia di Finanza - ha detto il Generale Saverio Capolupo, dopo aver ringraziato tutti gli enti pubblici e le aziende private che sostengono l’iniziativa – il concerto di Bocelli a Siracusa sarà l’occasione per essere solidali con chi ne ha più bisogno. Per noi che ogni giorno ci misuriamo nella tutela della legalità a favore di tutta la collettività, in questo modo potremo concretamente essere vicini agli ultimi, ai più emarginati dalla società”.

Il generale Domenico Achille, invece, nel ricordare le edizioni precedenti di Fiamme di Solidarietà con Fiorello e il duo Ficarra e Picone, ha posto l’accento sui risvolti economici che la manifestazione avrà per l’intero territorio. “Dopo la presentazione del concerto alle borse del turismo di Milano e Berlino – ha detto il generale Achille – abbiamo avuto un numero incredibile di richieste da tour operator del nord Europa: oltre un migliaio i biglietti già venduti, e tutti di prima fascia”.

Delle proiezioni positive del concerto sul comparto turistico dell’intera regione ha parlato il direttore generale dell’Assessorato, Marco Salerno: “Da sempre crediamo nel binomio arte e cultura per offrire valide proposte ai viaggiatori che giungono in Sicilia. Il concerto di un mito internazionale della musica come Andrea Bocelli va in questa direzione. Sappiamo già che gli spettatori che arriveranno per il concerto di Siracusa si fermeranno in Sicilia per diversi giorni e di certo visiteranno i luoghi più significativi della nostra isola che in estate, all’offerta di beni culturali, offre anche quella del suo mare e della sua natura lussureggiante”. Un obiettivo che condivide anche Sebastiano Missineo che ricorda come “il Teatro di Siracusa, il massimo monumento dell’architettura teatrale e della tecnica scenica maturata dalla civiltà greca, grazie alla proficua collaborazione con l’INDA, sia lo scenario ideale per un artista come il maestro Bocelli”.

L’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana ha anche portato i saluti del Presidente Lombardo che si è detto “orgoglioso di partecipare a questo evento le cui finalità di beneficenza si sposano con l’esigenza di mostrare al mondo il nostro unico patrimonio artistico e culturale”. Arte e cultura, espressione della migliore Italia e della migliore Sicilia, sono stati i temi dell’intervento del presidente dell’Ars Francesco Cascio. “Senza contare poi che questa sinergia – ha commentato Cascio -oltre a produrre un evento memorabile, riesce anche a fare del bene. Penso a suor Ninetta. Pochi conoscono la sua opera a favore delle ragazze madri senza una casa che lei accoglie nel suo istituto di Carini. Se non ci fosse lei, immaginiamo che in alcuni casi, queste ragazze sarebbero costrette a fare mestieri poco gratificanti”. Felice di tornare a cantare con Andrea Bocelli, infine, il soprano palermitano Desirèe Rancatore, che come il tenore toscano rinuncia al cachet destinandolo alle onlus. “Abbiamo cantato insieme già nel teatro di Taormina e sono certa che anche stavolta sarà un’esperienza bellissima, soprattutto perché è un gesto d’amore che dedichiamo a chi dalla vita ha avuto meno di noi. Al pubblico di Siracusa proporremo un repertorio di grandi classici della musica lirica con qualche escursione a sorpresa”.

Nel suo messaggio di saluto alla Sicilia e al comitato Fiamme di Solidarietà, Bocelli dice: “Penso che ci siano davvero pochi luoghi al mondo che abbiano un concentrato di cultura e tradizione come la Sicilia. Una terra che risplende, con affascinante bellezza, nella sua “solitudine” ma che si presenta così saldamente unita a tutto il Paese per la ricchezza delle sue meraviglie naturali e architettoniche. Con gioia destineremo per beneficenza i proventi di questo concerto realizzato grazie al validissimo supporto del Comitato Fiamme di Solidarietà della Guardia di Finanza, promotore e organizzatore della manifestazione”.

QUATTRO ORDINI DI POSTI AL TEATRO GRECO. PATROCINIO DELL'UNESCO
Da oggi è online il sito dedicato all’evento (www.fiammedisolidarieta.it) con notizie e informazioni utili relative agli artisti e i link con i circuiti di prevendita dei biglietti.

Quattro gli ordini di posti previsti al Teatro Greco: numerati da 140, 110 e 90 euro, non numerati da 60 euro. Più i diritti di prevendita.

La terza edizione di Fiamme di Solidarietà è organizzata con il contributo della Presidenza della Regione Siciliana, degli Assessorati regionali al Turismo, Sport e Spettacolo, dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e in collaborazione con Almud Edizioni Musicali, il Teatro Massimo Bellini di Catania, Cool srl e l’Istituto Nazionale del Dramma Antico (INDA). Hanno concesso il patrocinio al grande concerto di beneficenza il Senato della Repubblica, i Ministeri della Giustizia e dell’Ambiente, l’ARS, la Provincia di Siracusa e l’ Unesco.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Musica