Nottefonda, siciliani "splendidi splendenti"

Peppe Milia, Gabriele Russello, Marco Longo: tre nomi ancora poco noti al grande pubblico, tre figli della Sicilia uniti da una comune passione per la musica. Loro sono i Nottefonda, band nata a Caltanissetta nel 2008 con la più classica delle formazioni: un chitarrista, un bassista, un batterista. La voce del gruppo è quella del chitarrista classe '84 Peppe Milia. In questi giorni è uscito il loro nuovo video, "Splendido Splendente", cover dell'originale pezzo di Donatella Rettore. Il trio ha rispolverato uno dei più grandi successi della musica italiana, reinterpretandolo in chiave rock.

Grazie a youtube il gruppo siciliano sta riscuotendo un buon successo di pubblico e la stessa Rettore ha avuto modo di ascoltare la loro versione della sua celebre canzone, ritenendola "grintosa" e "micidiale". Per definire la propria musica la band usa la definizione "italian vintage british rockrage", un rock genuino con echi surf e ritmi in levare che riprendono sonorità new wave (stile The Strokes e Franz Ferdinand, ndr) con influenze date dal pop italiano anni '60, '70 e '80. Da Battisti ad Celentano, passando per Donatella Rettore. Un mix premiato nel 2011 col terzo posto assoluto alla XIII edizione del Lennon Festival. Non solo, per loro anche il premio per il miglior testo con l'inedito "Macerie".

Fin dall'inizio della carriera i tre musicisti nisseni hanno scelto un biglietto da visita inconfondibile: occhialoni da vista, pantaloni a vita alta con svolte sopra la caviglia, camicie a quadri, giacche arancioni, cravattini e papillon. Un look tipicamente nerd, in netta contrapposizione con lo stereotipo della rockstar. Ad accompagnare il singolo "Splendido splendente" un cortometraggio, più che un semplice videoclip, con una storia surreale scritta e diretta dal cineasta palermitano Vincenzo Puglisi e prodotto dalla BK Productions.

Tre simpatici nerd musicisti, un'auto in panne, una masseria sperduta tra le montagne, un paio di occhiali magici. Sono questi gli ingredienti principali del nuovo video dei Nottefonda. "Attraverso l'espediente degli occhiali magici - ha dichiarato il regista Puglisi - ho voluto rappresentare l'ossessiva ricerca del bello e della perfezione estetica fino al paradosso. Un'ossessione che trasforma le persone in 'mostri' animati dalla corsa al denaro, dal culto del potere e dalla dissolutezza morale: vizi che finiscono per soccombere a uno sguardo alternativo fatto di sobrietà e valori positivi".

---

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Musica