SiciliaToday
Etna, scialpinista muore precipitando nella Valle del Leone
Mar 6, 2011 - 7:52:14 PM

Tragico incidente stamattina sull’Etna, dove ha perso la vita uno scialpinista ragusano di 25 anni, C. G.. Il giovane è precipitato per circa 250 metri nella valle del Leone ed il suo corpo è stato recuperato dai tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas) della Stazione di Nicolosi, che ha coordinato l’intervento anche degli uomini della Guardia di finanza.

Il giovane aveva intrapreso la traversata in quota dell’Etna insieme a due compagni. I tre si erano fermati a quota 2750 circa, in zona Rocca della valle, dopo aver risalito la creta dei Pizzi Dineri con ramponi e picozza. Ma a causa delle avverse condizioni meteorologiche, probabilmente sospinto da una violenta raffica di vento, C. G. ha perso l’equilibrio ed è scivolato lungo la Valle del Leone, la parte più a nord della Valle del Bove.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 9,30 e immediatamente è scattata l’operazione, coordinata dal delegato di zona del Soccorso alpino e responsabile medico Franz Zipper.

Alle 11 circa sono arrivati sul luogo dell’incidente quattro tecnici del Cnsas, tra cui due medici, e due uomini del soccorso alpino della gurdia di finanza. tutti trasportati da un elicottero del 118 e sbarcati in quota.

Constatato il decesso del giovane, il corpo è stato sistemato in barella e trasportata fino a quota 2400 circa. Qui è stato prelevato, insieme con i soccorritori dall'elicottero, e trasferito nei locali della guardia medica del rifugio Sapienza in attesa del magistrato di turno.

Ma i volontari oggi sono stati impegnati in altri 26 interventi sulle piste dell’Etna, tra il piazzale del rifugio Sapienza ed la zona dei zona Monti silvestri. Il più grave ha riguardato un ragazzo che si è procurato una frattura alla gamba scivolando sulla neve con lo slittino