L'Etna non dorme mai: quarta eruzione dell'anno

Nuova eruzione dell'Etna, già la quarta quest'anno. La fase, iniziata la scorsa notte, si è conclusa in mattinata. Lo hanno rilevato le telecamere di sorveglianza dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania.

L'ingv aveva lanciato l'allarme alla Sac, alle 4.37, quando la strumentazione di monitoraggio del vulcano ha segnalato l'aumento dei valori di energia interna. Lo stesso Istituto, alle 6.36 ha rilevato l'avvio dell'eruzione e alle 8.22 un'importante emissione di cenere lavica dal nuovo cratere di Sud-Est.

Alle 11.40 è stato emesso un comunicato di fine attività. L'eruzione di oggi è la quarta nel 2012 dell'Etna, e i tempi di intervallo tra le fasi attive del vulcano si stanno riducendo. Secondo i rilievi degli esperti vi sono modifiche nella depressione del suolo in alta quota e segnali di energia interna che fanno pensare alla presenza di grandi quantità di magma nei condotti del sottosuolo dell'Etna.

L'ipotesi privilegiata da ricercatori è che nuovi fenomeni del genere, con 'eruzioni-lampo', si riverificheranno in tempi brevi, nell'arco di una decina di giorni.

 

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca