Palermo, scommesse: truffa ai Monopoli di Stato

Una truffa da quasi mezzo milione di euro ai danni dello Stato con scommesse truccate è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Palermo, nel corso di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica.

L'accertamento ha riguardato il titolare di numerose agenzie di scommesse di Palermo che per anni, secondo i finanzieri, ha alterato i dati comunicati ai Monopoli di Stato attraverso il sistema informatico del "totalizzatore nazionale", che registra, elabora e controlla le giocate ricevute dai concessionari autorizzati.

In meno di tre anni, l'esercente, a fronte della raccolta di oltre 42.000 scommesse da parte di altrettanti giocatori e per un incasso di oltre mezzo milione di euro, ha comunicato ai Monopoli un introito di meno di 80.000 euro, grazie a una sofisticata alterazione del software-interfaccia tra la sua agenzia e il "totalizzatore".

 

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca