Profumo allo Zen: "Lo stato è presente"

Il ministro dell'Istruzione e della Ricerca, Francesco Profumo, e' a Palermo per visitare l'Istituto comprensivo "Giovanni Falcone" nel quartiere Zen. E' la prima volta che un ministro dell'Istruzione si reca nel quartiere periferico del capoluogo siciliano. Profumo ha fatto tappa in via Marchese Pensabene 34, dove ha sede la scuola che ha finalmente ottenuto, dopo un anno e mezzo, il proprio numero civico. L'istituto e' stato piu' volte danneggiato da raid vandalici.

Oggi sono molto contento di incontrare la comunita' della scuola Falcone, ma mi piacerebbe che non fosse un momento unico, ma di relazione in cui c'e' uno Stato piu' presente" ha affermato il ministro. "Individueremo una persona che segua la scuola e il progetto della scuola. Bisogna ascoltare i problemi, anche se e' chiaro che non si potranno risolvere tutti insieme", ha aggiunto. Presenti, tra gli altri, il prefetto Umberto Postiglione, l'assessore regionale alla Salute Massimo Russo, il commissario di Palermo Luisa Latella, il candidato sindaco Rita Borsellino e la sorella del magistrato ucciso nella strage di Capaci, Maria Falcone.

"I bambini sono tutti uguali. Se avesse dei figli e nipoti, li manderebbe in una scuola come questa?". "Spero che la scuola migliori e che possiate trovarne una piu' pulita. Vediamo cosa si puo' fare".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca