Riggio: "A rischio tutta l'aviazione italiana"

L'intero sistema dell'aviazione italiana è a rischio scomparsa. Lo sostiene il presidente dell'Enac, Vito Riggio, secondo cui "qui non è solo questione di Wind Jet o di Alitalia. L'intero sistema dell'aviazione civile italiana è a rischio scomparsa, stretto dalla pressione competitiva che viene dalle compagnie low cost irlandesi e inglesi (che non pagano lo stesso volume di tasse che paghiamo in Italia) e dalle compagnie dei Paesi arabi, che non pagano il petrolio. In mezzo ci sono le compagnie italiane ed europee, chi più chi meno in grande difficoltà".

"L'unica cosa da fare - spiega il presidente in un'intervista al Messaggero - è migliorare l'efficienza dei servizi e cercare di essere rigorosi. È finita la mania della creazione continua delle compagnie aeree. Il settore è in difficoltà e io stesso non ho la soluzione per venirne a capo. Però - sottolinea - forse qualche provvedimento nei confronti di Ryanair si potrebbe prendere. Per spingerlo almeno a pagare le tasse in Italia".

Per Wind Jet, aggiunge Riggio, "si devono trovare dei soldi. Ma siccome i soldi non si trovano, il salvataggio della compagnia lo vedo improbabile. Questo però lasciamolo dire al ministro Passera: presumo che vorrà sapere se c'è un margine per riprendere la trattativa oppure no".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Cronaca