Geografia e Storia con la Riforma Gelmini avranno un voto unico

Sta scomparendo la Geografia nella scuola? Al momento sembra ancora di no, ma poco ci manca. Con la circolare del 9 novembre 2010 riguardo la valutazione da adottare per le prime classi della scuola superiore della riforma, il Miur chiarisce che per la Storia e la Geografia in pagella il voto sarà unico.

Anche se resta pienamente legittima l'adozione di valutazioni separate sul registro del docente. Quest’ultimo provvedimento segna la definitiva scomparsa della Geografia come disciplina curriculare indipendente. Ridotta a solo 1 ora la settimana, sarà praticamente lasciata a discrezione del docente volerla insegnare o meno, dato che nella pagella il voto si riferisce a una piu generica disciplina chiamata “Storia e Geografia”.

Perchè mai gli esperti del Miur hanno decretato il definitivo declassamento per questa importantissima disciplina? Proprio adesso che si stanno facendo sempre più pressanti i problemi legati alla globalizzazione mondiale e alle relazioni tra culture e popoli diversi? Argomenti che solo la Geografia era in grado di portare alla conoscenza e comprensione degli studenti.

Ancora una volta la nuova riforma, o per meglio dire la nuova “riorganizzazione” degli ordinamenti scolastici, mostra una pericolosa lacuna che allontana la scuola italiana dall’obiettivo di competitività e di modernità necessarie per garantire ai suoi studenti gli strumenti necessari per affrontare con successo i problemi di una società moderna e sempre più globalizzata.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Opinioni