Amministrative, focus sul catanese

Sui ventuno Comuni della provincia di Catania, interessati nel rinnovo delle amministrazioni, ben quindici hanno ‘chiuso i battenti' già nel primo turno. Clamoroso quanto accaduto a Misterbianco dove Nino Di Guardo è andato a letto da sindaco per poi risvegliarsi al ballottaggio a causa di un errore di calcolo.

Sei i volti nuovi: Mario Alì (Aci Bonaccorsi), Marco Alosi (Fiumefreddo di Sicilia), Giovanni Verga (Licodia Eubea), Giuseppe Fucilie (Militello val di Catania), Giovanni Petta (San Michele di Ganzaria) e Salvatore Mastroianni (S. Maria di Licodia). Altrettante le conferme: Enzo Giannone (Mazzarrone), Nino Borzì (Nicolosi), Carmelo Galati (S. Agata li Battiati), Enzo Marchingiglio (Mirabella Imbaccari), Cosimo Marotta (Raddusa) e Rosa Maria Vecchio (Linguaglossa). Da registrare anche una ‘promozione': a Vizzini Marco Sinatra è passato da vice a sindaco del paesino che diede i natali al verista Giovanni Verga. Due i ritorni Giuseppe Intelisano (Calatabiano) e Salvatore Barbagallo (Castiglione di Sicilia).

Non sono mancate le sorprese con ‘beffa': a Misterbianco Nino Di Guardo, esponente del Pd, sembrava aver letteralmente ‘stracciato' i due rivali (Nino Condorelli e Massimo La Piana) con il 55,98% dei consensi. Grandi festeggiamenti nella serata di lunedì prima del beffardo risveglio di martedì mattina. Il conteggio ufficiale degli Enti locali della Regione Siciliana ha rimesso tutto in discussione, abbassando la percentuale sino al 42, 88%. Il ‘clamoroso' errore nel calcolo della percentuale è da imputare alla nuova legge elettorale, in base alla quale vengono calcolati, oltre ai voti dati ai candidati sindaci, anche sulle preferenze alle liste escludendo solo i nulli e le schede bianche. Per il settantenne Di Guardo, già tre volte sindaco di Misterbianco nell'88, '93 e '97, sarà ballottaggio contro l'esponente del centrodestra Nino Condorelli.

Gli altri cinque i ballottaggi saranno: Francesco Petralia-Maria Catena Ascenzio Maesano (Aci Catena), Santi Rando-Ketty Basile (Tremestieri Etneo), Valerio Marletta-Francesco Di Stefano (Palagonia), Nicolò ‘Nicola' Bonanno-Alessandra Foti (Caltagirone) e Mauro Mangano-Antonino Naso (Paternò).

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica