Briguglio coordinatore Fli: "Sostegno condizionato a Lombardo"

Congresso regionale di Fli a Taormina, è stato eletto Carmelo Briguglio coordinatore siciliano, che ha definito la linea del partito alternativa al Pdl e non subordinata al Pd, a sostegno dell'Mpa.
«Siamo stati in momenti difficili sostenitori leali di Raffaele Lombardo, lo saremo ancora, ma ciò non significa che egli sia il leader del Terzo Polo in Sicilia. Sotto questo profilo - dice Briguglio - la competizione è aperta e Fli vi partecipa alla luce del sole e in senso costruttivo».

E la strategia del partito è stata tracciata nel documento finale uscito dal congresso regionale che si è concluso a Taormina: «Futuro e Libertà - si legge - si candida ad esercitare la leadership politica e culturale all'interno di un Nuovo Polo per l'Italia che in Sicilia aspira legittimamente a divenire il primo». «Da un lato siamo alternativi al Pdl ed alla sua politica che ha fallito nella gestione soprattutto nelle tre città metropolitane, dall'altro non intendiamo essere subordinati al Pd ed ancor meno alla sua dialettica interna», prosegue il documento.

E ancora: «Immaginiamo una Sicilia europea legata all'Italia, non figlia di un certo sicilianismo che ha solo fatto male alla nostra Regione». Nei rapporti con Mpa e Raffaele Lombardo «siamo stati leali e coerenti sostenitori», anche «nei momenti difficili», e «proprio perchè sempre leali possiamo dirlo se dissentiamo da alcune sue scelte politiche o di governo».

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica