Castiglione: "Finanziaria solo tagli e contentini"

''La Finanziaria è una lista di tagli, sprechi e niente per lo sviluppo. E' stato penalizzato il trasporto pubblico locale, quello marittimo, azzoppando di conseguenza sempre più il turismo in Sicilia. Tagli agli Enti locali già al collasso. Addirittura sono state tagliate le risorse per le indennità chilometriche a favore dei cittadini affetti da talassemia''. Lo afferma il coordinatore regionale del PdL in Sicilia, Giuseppe Castiglione, in merito alla legge Finanziaria varata all'alba del parlamento siciliano. ''Non c'è traccia per lo sviluppo. Uno ''zuccherino' è stato dato ai ''Forconi': alcune semplici norme a tutela del prodotto agricolo - cosa che fra l'altro avrebbe dovuto fare da tempo lo stesso Lombardo e il suo sempre più latitante assessore alle Risorse agricole - e nessun serio investimento di risorse per un comparto, qual è quello agricolo, che sta vivendo il peggiore momento degli ultimi cinquanta anni con l'amministrazione Lombardo''.

Puntando il dito sul presidente della Regione, Castiglione chiosa: ''Tuttavia, bisogna dare atto che qualcosa il governatore in questa Finanziaria l'ha fatta. Ma a suo vantaggio, come sempre. Basti pensare che ha varato una norma che affida la dismissione del patrimonio immobiliare della Regione all'assessorato al Bilancio, ovvero al professore Armao, suo complice di questa disastrata amministrazione''. E ancora: ''Molte norme sono inapplicabili e demagogiche e per ciò ci appelliamo al Commissario dello Stato''. Insomma, per il coordinatore regionale del PdL in Sicilia, si tratta di una Finanziaria che ''zavorra la Sicilia, accrescendo sempre più le clientele di un governatore sempre più abbandonato dai suoi assessori e che non ha mai avuto la legittima fiducia dei siciliani''.

 

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica