flickr

Catania, politici e movida. Stancanelli: "Si incrementa il servizio rimozione auto". Sofia: "Gestione movida esempio di improvvisazione"

Da Venerdì sera saranno incrementati i servizi di polizia municipale nella Ztl e nelle strade limitrofe alla movida e ai caffe concerto.

Lo hanno disposto il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e l'assessore alla polizia Municipale Massimo Pesce, d'intesa col comandante del Corpo, rafforzando il presidio già esistente di agenti in tutta la zona, rimuovendo tutte le auto in sosta vietata e far sì che dalle ore 20.00 i gestori dei locali possano montare gli arredi esterni e contestualmente consentire ai residenti il normale rientro nelle loro abitazioni.

STANCANELLI: OCCORRE COLLABORAZIONE “La soluzione ai problemi creati dalla movida e dai caffè concerto -hanno spiegato il sindaco Stancanelli e l'assessore Pesce- non può certo essere la militarizzazione del centro storico. Per migliorarne la vivibilità occorre la collaborazione di tutti: residenti, commercianti, avventori che con l’Amministrazione comunale e le altre forze dell'ordine devono contribuire a migliorare l'ordine e il decoro della zona in cui tanti giovani, e non solo, ogni sera si ritrovano”.

L'assessore Pesce ci tiene a precisare che con l’avvio della nuova stagione dei caffè concerto, su input del sindaco, i vigili urbani sono intervenuti in maniera ancor più capillare, presidiando gli accessi, evitando illeciti e sanzionando le infrazioni relative alla sosta, stazionando stabilmente con un camper nel cuore della movida, in piazza Teatro Massimo, costituendo comunque un deterrente per atti di vandalismo e microcriminalità.

“Il cittadino - ha aggiunto l'assessore Pesce - deve sentirsi sicuro di poter godere per una serata nel cuore della città ma è evidente che i problemi di ordine pubblico non possono essere di competenza esclusiva della Polizia Municipale ma vanno realizzati in concorso con le altre forze dell'ordine. Invito pertanto i cittadini, i residenti e i commerciante -ha concluso l'assessore Pesce- ai fini di una fattiva collaborazione, a segnalare alla centrale operativa e ai Vigili Urbani che sono sempre presenti sul territorio, eventuali infrazioni per consentire un pronto intervento del personale”.

Replica il vice presidente del Consiglio Carmelo Sofia (Pd)

CARMELO SOFIA: GESTIONE MOVIDA ESEMPIO DI IMPROVVISAZIONE"Anche la gestione della movida catanese - dichiara - è diventata un chiaro esempio di improvvisazione. L'amministrazione comunale non riesce a risolvere i problemi di un centro storico vivo e vitale (per fortuna) come il nostro"

"Già ad aprile – dice Sofia – il senatore Enzo Bianco e tutti noi consiglieri comunali del PD abbiamo denunciato i problemi del centro di Catania. Ebbene, l'estate è praticamente arrivata, ma non si è fatto nulla, come denunciano sia gli esercenti sia le associazioni di residenti. Avevamo proposto di accrescere la presenza di forza pubblica e di istituire un bus navetta ogni 10 minuti da piazzale Sanzio, per evitare che le macchine si ammassino in centro. Inoltre avevamo suggerito di attivare davvero la Ztl e se necessario estenderla, nonché di programmare un serio cartellone di spettacoli per l'Estate catanese e promuovere un patto tra gestori e residenti. Purtroppo – continua - , ci accorgiamo che la replica dell'amministrazione Stancanelli alle lamentale manifestate in questi giorni da gestori, associazioni di categoria e residenti, è semplicemente quella di continuare a negare l'esistenza dei problemi"

"È la politica dello struzzo – conclude Sofia - che non serve a nulla. Si cerchino soluzioni condivise e si discuta del centro storico anche in Consiglio comunale"

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica