Confidustria Sicilia: rating più alto alle aziende antimafia

Valorizzare le imprese che scelgono di denunciare le estorsioni mafiose, anche attraverso concreti incentivi economici. La proposta del vicepresidente di Confindustria Antonello Montante ha ricevuto il plauso anche dal ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri. Giuseppe Todaro, vicepresidente di Confindustria Palermo e delegato per la Legalità, spiega nel dettaglio che cosa è il rating. Todaro, poi entra nel dettaglio della proposta.

"Se le banche fanno una valutazione positiva, noi proponiamo di alzare a tutti di uno o due punti la valutazione reale. Così si può dare un grosso contributo, anche per spingere alle denunce perché c'è una convenienza non solo etica ma anche economica".La situazione delle denunce, comunque, secondo Confindustria è molto migliorata. Un ulteriore tassello, molto concreto, nella lotta contro le mafie.

Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, in una lunga e cordiale telefonata, si è complimentato con il vice presidente nazionale di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, per la proposta di attribuire un rating più alto alle imprese che rifiutano ogni contatto con le mafie: "Questa iniziativa - afferma il segretario Alfano - è un modo concreto di tradurre una scelta etica in un vantaggio economico per quelle aziende che intendono essere competitive, puntando esclusivamente sul livello di standard raggiunto all'interno di un circuito produttivo sano e trasparente. Ritengo - conclude Alfano - che la proposta di Montante rientri nell'ambito di un'antimafia reale e per questo motivo offriamo il nostro convinto contributo perche venga al più presto realizzata". Ne da' notizia un comunicato del Pdl.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica