Post Lombardo: Crocetta, "pronto a formalizzare la mia candidatura"

Cominciano le prime schermaglie nella Sicilia politica del Post Lombardo: in tal senso forte il faccia a faccia in casa Pd dopo la deludente esperienza di Governo al fianco dell'ex Governatore. A uscire subito allo scoperto, Rosario Crocetta ex sindaco di Gela, che annuncia: "La prossima settimana formalizzerò, presentando le firme raccolte, la mia candidatura alle primarie del partito democratico. Se Lupo non dà seguito a questa richiesta è un golpista. E' un obbligo perché nello statuto c'è scritto che i candidati devono essere scelti dalla base''.

L' eurodeputato del Pd, rincara la dose minacciando che ''non rinuncerò alla mia candidatura se le primarie del Pd non si dovessero fare''. Addirittura ha già pronto il ''programma dei primi cento giorni da presidente della Regione basato sul lavoro e sullo sviluppo con l'utilizzo dei fondi europei''.

Ci sono anche le energie rinnovabili: ''Farò un patto dei sindaci e i Comuni risolveranno tanti problemi potendo risparmiare il 50% bollette - ha spiegato Crocetta - investendo sull'energia pulita arriveranno altri 5,5 miliardi dall'Ue che creeranno 24mila posti lavoro, è molto semplice''. Scommette pure sulla sburocratizzazione: ''Se prevediamo che pratiche si esaminino con il metodo della conferenza dei servizi, in tre mesi ogni amministrazione deve dare il parere per permettere al cittadino di fare ricorso in tempi brevi - ha aggiunto - Le tangenti e la corruzione trovano terreno fertile nella burocrazia''.

Infine, c'è anche la spending review: ''I parlamentari devono lavorare se non si fa almeno il 51% delle presenze all'Ars nel mese, l'indennita' non verra' pagata''.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica