Elezioni regionali, Pdl alla resa dei conti

Elezioni regionali: il capogruppo del Pdl, Innocenzo Leontini, sembra ormai lanciato verso una lista autonoma e così il Pdl siciliano si prepara alla resa dei conti.

Quando? Venerdì, durante la riunione del coordinamento regionale. Sullo sfondo c’è lo scontro per la costruzione delle liste e la linea sulle alleanze. Leontini ha creato un listone civico insieme a tre compagni di partito (Fabio Mancuso, Edoardo Leanza e Nino Beninati, ndr) e a quattro deputati del Pid, accendendo la miccia.

Intanto gli ex An si stanno muovendo intorno al crescente ruolo del sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli. È lui a interpretare la linea di allargamento, anche verso l’Mpa: "Il Pdl - ha detto il primo cittadino etneo - è in difficoltà. O diventa il partito intorno a cui si riaggrega il centrodestra oppure non ha prospettiva. Io sto dialogando con tutti e lavoro a un patto elettorale che va dal Pdl al Nuovo polo passando per Grande Sud, Pid e Destra".

La riunione del coordinamento regionale del Pdl era stata inizialmente fissata per la settimana scorsa. Ma è stata rinviata in un primo momento a domani e successivamente a venerdì. Nel frattempo contro la posizione di Leontini e la proliferazione di liste civiche si sono espressi anche il presidente dell’Ars, Francesco Cascio e il coordinatore provinciale Francesco Scoma, che hanno invocato le dimissioni del capogruppo all’Ars.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica