Google

Lombardo: "Berlusconi affronterà problemi Regione"

''Ho avuto assicurazione che i problemi di una grande regione come la Sicilia saranno affrontati come meritano''. Lo afferma il governatore siciliano Raffaele Lombardo, parlando con i giornalisti dopo aver incontrato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a Palazzo Chigi.

''Abbiamo parlato dei temi accennati in una nota di alcuni giorni fa - dice Lombardo - e che riguardano i rapporti tra la regione e il governo. Ad esempio, c'e' l'articolo 21 dello Statuto della regione Sicilia che scrive che per ogni provvedimento trattato dal Consiglio dei Ministri che riguardi la Sicilia e' necessaria la presenza del presidente della Regione. Norma - sostiene il governatore - che pero' non e' stata rispettata e che ci portera' ad impugnare alcuni di questi provvedimenti affinche' da oggi in poi si possa procedere d'amore e d'accordo''.

Con il premier, continua Lombardo, ''poi ho trattato alcuni importanti temi di carattere finanziario, come la compartecipazione della regione alla spesa sanitaria, in un sistema che ha rispettato tutti i punti del piano di rientro''. Poi ''abbiamo parlato di alcune importanti infrastrutture, come la gestione delle autostrade siciliane, che con un provvedimento di due ministri (Infrastrutture ed Economia) e' stata sottratta al nostro consorzio. Si tratta di un provvedimento sospeso dal Tar''. Ancora, si e' discusso ''dell'autostrada Catania-Ragusa, dell'aeroporto di Comiso che attende di essere messo nella piena operatitiva' e della gestione della Tirrenia-Siremar. Siamo rimasti che su questi argomenti ci sara' un approfondimento - dice Lombardo - che il presidente ha affidato ai ministri competenti e al sottosegretario Letta, in particolare sul tema della Tirrenia''.

Insomma, conclude Lombardo, ''ho avuto assicurazione che i problemi di una grande regione saranno affrontati come merito e ho sollecitato, ricevendone una disponibilita' che va pero' verificata, che cambino alcuni atteggiamenti come quello sull'articolo 21 dello Statuto. Noi auspichiamo di passare dalla strada del non dialogo a quella della collaborazione''. (Asca)

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica