Palermo, fair play Ferrandelli-Orlando...

"Se non ci fossimo divisi dopo le primarie avremmo vinto al primo turno". Così ieri Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Palermo, si è rivolto al rivale Leoluca Orlando, aprendo inoltre ad un patto di unità post-elettorale: "Sia da sindaco che da sconfitto mi rivolgerò a Italia dei valori e Federazione della sinistra per governare insieme".

Il tutto nell'ambito del confronto tra i due sfidanti organizzato da Addiopizzo all'interno del Giardino Inglese. A sorpresa anche Orlando apre all'ipotesi di un futuro di pace: "Chi diventerà sindaco di Palermo avrà problemi da far tremare i polsi ed è evidente che dovrà rivolgersi a quelli con i quali ha una maggiore sintonia e comunanza di valori. Solo uniti si esce dalla condizione in cui siamo", ha detto il candidato che sulle primarie, però, non ha risparmiato una stoccata: "Tutti sappiamo come la penso".

Il confronto, l'unico tra i due candidati, si è chiuso dunque con una promessa di unità all'indomani della chiusura dei seggi; ma il clima tra i due sfidanti era e resta teso.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica