Palermo, primarie: vince Ferrandelli, ma...

Le primarie di Palermo sono state vinte dal 31enne Fabrizio Ferrandelli (ex Idv) per una manciata di voti. Ma lo staff di Rita Borsellino si è subito detto pronto a contestare i risultati del voto, tra schede sospette e irregolarità ai seggi. L'ex capogruppo di Idv ha ottenuto 9.942 voti, Rita Borsellino lo segue con 9.804 preferenze; bene Davide Faraone, terzo con 7968 voti. Antonella Monastra ha invece ottenuto 1707 preferenze. La prima battuta di Ferrandelli dopo la vittoria: "Hanno vinto i palermitani. Ha vinto una candidatura voluta dai cittadini, che è cresciuta nel territorio e che è stata capace di aggregare. Palermo è una città con tanto orgoglio, che non si fa imporre delle scelte dall'alto".

Ferrandelli, consigliere comunale che ha abbandonato Idv, è sceso in campo come candidato della società civile e, in corsa, ha ottenuto il sostegno del Pd che appoggia Raffaele Lombardo. Lo staff della Borsellino ha annunciato una conferenza stampa per denunciare le irregolarità e comunicare i risultati ottenuti dopo il nuovo conteggio delle schede. Affluenza importante alle urne: poco meno di 30mila persone si sono recate presso i gazebo nei quali si sono svolte le operazioni di voto.

A dividere Rita Borsellino da Fabrizio Ferrandelli, dunque, pochi voti. Appena mezzo punto, in termini percentuali. Mezzo punto che potrebbe pesare parecchio all'interno della coalizione di centrosinistra. L'eurodeputata - favorita della vigilia - è stata bruciata allo sprint dal giovane candidato di Cracolici (capogruppo del Pd all'Ars) e Lumia (senatore Pd), che ha giurato di dire "no" a Lombardo ma che di fatto rafforza con questa vittoria la posizione di quell'area del Pd che tiene in sella il governatore a Palazzo d'Orleans.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica