Regione, Marino si dimette da assessore

Il prefetto Giosuè Marino si è dimesso dal governo di Raffaele Lombardo. Marino aveva la delega all'Energia e ricopriva anche l'incarico di vice presidente della Regione. Nella giunta dei tecnici, il prefetto veniva indicato in quota Pd.

“Sono entrato a far parte della giunta di governo regionale - ha dichiarato l’ex prefetto - in ragione del ruolo dichiaratamente tecnico dei suoi componenti e nel tempo mi sono rigorosamente e con convinzione attenuto a tale caratterizzazione. Preso atto che sono mutate le condizioni che mi hanno determinato alla scelta iniziale, alla quale ancora oggi resto coerente, ho deciso di rimettere il mandato conferito ringraziando il presidente della Regione per avermi dato l’opportunità di lavorare nell’interesse della Regione siciliana e dei siciliani”.

Le dimissioni giungono dopo la nomina da parte del governatore Raffaele Lombardo di due nuovi assessori, Giuseppe Spampinato dell'Api e Alessandro Aricò di Fli. Per Marino, che era anche vicepresidente, sono nomine "fatte nel contesto di un confronto politico destinato a diventare ancora più serrato in vista delle elezioni". Proprio alla luce delle due nuove nomine, il capogruppo del Pd, Antonello Cracolici, ha convocato i parlamentari per una riunione del gruppo per un'analisi della nuova situazione. I democratici finora hanno sostenuto il governo, in quanto formato da tecnici.

Marino è il primo assessore, fra quelli vicini al Pd, a lasciare la giunta nel momento in cui Lombardo impone un’accelerazione politica in vista delle elezioni aumentando i margini di manovra della sua coalizione: Mpa, Api, Fli e Mps. Nelle scorse ore venivano date per imminenti le dimissioni di Elio D’Antrassi che verrebbe sostituito all’Agricoltura dall’ex sindaco di Vittoria, Francesco Aiello, vicino all’Mpa. Aiello lo ha rivelato su internet ma Palazzo d’Orleans non ha confermato la nomina.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica