google

Sbarco a Pozzallo, Maroni attacca Malta: "Governo è inadempiente"

ASCA) - Roma, 31 mag - Nessuna polemica con il governo maltese ma il ministro dell'Interno Roberto Maroni torna a denunciare le inadempienze di Malta nel soccorso ai barconi carichi di profunghi in rotta nel Mediterraneo. Parlando questo pomeriggio in audizione al Comitato parlamentare Schengen, il ministro dell'Interno ha sottolineato, facendo riferimento all'ultimo soccorso effettuato la scorsa notte dalla Guardia costiera italiana ad un barcone carico di circa 900 migranti, che ''le autorita' maltesi hanno applicato in modo singolare le norme di diritto internazionale, omettendo di intervenire in soccorso del barcone e limitandosi ad affiancare l'imbarcazione fino al suo ingresso nelle acque Sar italiane('Search and rescue' ovvero 'Ricerca e salvataggio', ndr) a circa 22 miglia da Capo Passero''.

Le autorita' maltesi, ha riferito Maroni, ''si sono solo limitate ad avvisare il Comando generale delle Capitanerie di porto una volta giunti ai limiti delle acque Sar''. Un fatto questo che e' stato ''stigmatizzato con i dati di fatto e di diritto - ha poi aggiunto il responsabile del Viminale - dalle nostre autorita'. Si tratta - ha infine concluso - dell'ennesimo episodio segnalato alla Commissione europea e al Commissario Malmostrom. L'Italia sta facendo di piu' di quanto sia tenuta a fare per salvare vite umane e chiediamo che l'Europa intervenga perche' non si puo' accettare che alcuni paesi europei non applichino le norme comunitarie che sono tenuti, invece, a rispettare''.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica