Sicilia, per cinque giorni sciopero autotrasportatori

Scatta alla mezzanotte di domenica 15 gennaio lo sciopero di cinque giorni, che si concluderà alla mezzanotte tra venerdì 20 e sabato 21 e che prevede il blocco totale del trasporto siciliano. La protesta è organizzata da “Forza d’urto”, movimento nato dall’unione degli Autotrasportatori Aias, Movimento dei Forconi, pescatori, imprenditori agricoli e da altre sigle.

Forza d’urto ha invitato ed invita tutti i siciliani ad aderire alla protesta recandosi nei vari presidi che saranno istituiti su tutto il territorio dell’isola. “Si tratta infatti di una manifestazione popolare – precisano gli organizzatori in una nota inviata alla stampa -, non saranno accettati bandiere e simboli di partiti politici o di sindacati”.

“Ho ricevuto con piacere una delegazione dell’Aias, l’Associazione imprese autotrasportatori siciliani, e del Movimento dei Forconi, venuti a preannunciare una manifestazione di protesta per i prossimi giorni e a illustrarne i motivi. Ho condiviso l’allarme sulle grandi difficoltà nelle quali versa l’intera economia, in particolare quella siciliana, e il settore dei trasporti”. Lo ha detto il Presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, dopo l’incontro con i rappresentanti delle categorie, che sciopereranno da lunedì 16 gennaio.

“Sull’intero sistema – ha proseguito Lombardo pesano enormemente anche i rincari in vari settori, dai pedaggi autostradali al prezzo dei carburanti, dagli aumenti di quelli dei traghetti e del trasporto navale agli intollerabili costi di produzione nel settore agricolo. Una situazione che rischia di lasciare la Sicilia fuori dai mercati, anche con le sue produzioni d’eccellenza. Una cosa assolutamente inaccettabile”. “Ho assicurato loro che già martedì prossimo durante il previsto incontro con il governo – ha detto ancora il presidente Lombardo – chiederò di affrontare specificamente questi temi. La Regione è vicina ai manifestanti e alle loro motivazioni che riguardano l’intero tessuto produttivo isolano”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica