Sul caso Lombardo si spacca il PD." Russo: "Referendum per decidere"

Sono momenti di poca chiarezza in casa Partito Democratico; dopo le parole del presidente nazionale Rosy Bindi che ha attaccato il Governatore della Regione Sicilia Raffaele Lombardo, definendo "sbagliata" l'alleanza con l'MPA, il partito al suo interno è spaccato in due correnti: Lumia-Cracolici, favorevoli all'alleanza con Lombardo e la corrente Bianco che invoca la sfiducia al governatore.

Arrivano dunque come spartiacque le parole del deputato nazionale Tonino Russo: "E' evidente che nel PD siciliano la confusione regna sovrana e si rischia l'implosione. Il documento approvato dall'ultima direzione regionale doveva servire a sciogliere il nodo delle alleanze e fare chiarezza sui rapporti tra il partito e il governatore Lombardo, invece, si presta solo a dubbi interpretativi ed ambiguita'.

A scanso di equivoci, resta soltanto una cosa da fare: indire subito il referendum, come prevede lo statuto del partito".

L'esponente dell'area Bersani - Mattarella, in una lettera sottoscritta e indirizzata, tra l'alto, alla direzione nazionale del partito, ricorda che la richiesta del referendum sul sostegno al governo Lombardo "è stata firmata da quasi 5 mila iscritti al partito. Bene. Si usi questo strumento democratico, individuando immediatamente una data e un quesito chiaro, per capire una volta per tutte in che direzione andare".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica