Monti-Lombardo, "Incontro andato bene"

Il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, ha incontrato a Palazzo Chigi il premier Mario Monti; all'incontro hanno preso parte anche i vertici amministrativi della Regione siciliana.

"L'incontro con Monti è andato molto bene e, come sostenevamo, l'idea che i conti della Sicilia non fossero in ordine era una grande balla. La Regione ha i conti solidi e una finanza sostenibile - ha detto Lombardo al termine dell'incontro - Non è mai esistita l'ipotesi di commissariamento. Oggi lo Stato ci ha sbloccato 240 milioni per la Sanità. I fondi - ha spiegato Lombardo - sono stati sbloccati a prescindere dai 400 milioni di cui si è parlato nei giorni scorsi. Ma noi non chiediamo neppure che questi crediti ci vengano riversati". Il presidente della Regione ha inoltre confermato che si dimetterà martedì prossimo.

L'intento è quello di far votare i siciliani il 28 e 29 ottobre. E da qui alle elezioni non ci saranno spese folli: "Niente spese pazze, ci sarà - ha assicurato Lombardo - un programma di rientro della spesa. Abbiamo presentato un ddl per il rafforzamento della Spending Review anche in Sicilia". E ancora Lombardo: "Stiamo lavorando con il ministro Barca perché si acceleri sull'impiego dei fondi strutturali. Lo stesso discorso lo faremo con i vari ministeri con i quali abbiamo avviato dei tavoli di collaborazione che saranno potenziati. Siamo una delle poche Regioni - ha detto il governatore - che non ha chiuso il tavolo relativo al federalismo fiscale".

Così una nota diffusa da Palazzo Chigi: "Un piano di rientro finanziario e di riorganizzazione della pubblica amministrazione regionale, che sia vincolante nei tempi e negli obiettivi, è il risultato dell'incontro tra il presidente del Consiglio Mario Monti e il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo. Verrà predisposto nei tempi più brevi - si legge nella nota - un programma di riforme strutturali e di riorganizzazione dell’amministrazione pubblica regionale costantemente monitorato dalle strutture tecniche del governo nazionale, alla cui realizzazione saranno subordinati i trasferimenti nazionali nel quadro realizzativo del federalismo fiscale".


A.R.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Politica