Agrigento, I bambini del mondo si preparano per aprire la sagra del Mandorlo in fiore

“I Bambini del Mondo” si preparano ad aprire la “65 Sagra del Mandorlo in Fiore” con la decima edizione del Festival internazionale a loro dedicato, organizzato dall’Aifa, Associazione International Folk Agrigento.

I sette gruppi internazionali che arriveranno ad Agrigento a partire da mercoledì 10 febbraio
Bulgaria: "Children Folk Dance Ensamble” di Nessebar. Fondato nel 1983, è la scuola municipale ufficiale di danza e arte folklorica. I docenti sono professionisti , il, direttore è Danislav Kehayov, considerato tra i più illustri pedagoghi e studiosi del floklore della Bulgaria.

Croazia: “Batorek” proviene da Osijek, grosso centro nel nord-est del paese. La scuola di muisica e danza è frequentata da circa 120 studenti che per far parte del gruppo che partecipa ai festival internazionale debbono suèperare un vero e proprio esame.

Serbia: “Children Folk Saint George” di Belgrado. Il gruppo è nato all’interno della chiesa di cui porta il nome, è composto da 175 studenti guidati nella ricerca delle tradizioni dagli stessi genitori.

India: “Rang Puhar” di Mumbay. Un gruppo che unisce in se molte delle varietà di culture e tradizioni presenti in India, per questo la ricerca del floklore non si ferma alla regione di Mumbay ma abbraccia anche un aspetto più generale.
Georgia: “Aragvi” di Tiblisi. Fondato nel 1996 è formato da circa 150 elementi suddivisi per età. Il gruppo ha il suo punto forte nei particolari balli della tradizione georgiana, caratterizzati dallo stare sulle punte senza l’ausilio di nessun tipo di scarpa, con salti veloci e spettacolari.

Spagna: “Queixumes dos Pinos” proviene da Ourense nella regione spagnola della Galizia. Una scuola di musica e danza frequentata da oltre 600 ragazzi che formano dieci gruppi sempre in giro per il mondo a far consuocere la cultura ed il folkore della loro Regione.

Polonia: “Zespol Piesni i Tancak” di Lublin. E’ forse il primo gruppo post 2^ guerra mondiale della Polonia, fondato nel 1948, è una vera Accademia di canto e danza che nel corso della sua storia ha registrato oltre 40 mila iscritti. Il gruppo è stato nominato Ambasciatore ufficiale della cultura polacca nel mondo.

Con loro i bambini dei gruppi folkloristici agrigentini “Gergent”, “Oratorio Don Guanella”, “I piccoli del Val d’Akragas”, “I picciotti da purtedda”, “Herbessus”.
I Bambini del Mondo nominati “Ambasciatori dell’Unicef” inizieranno le loro performance venerdì 12 febbraio alle ore 17,00 con la grande parata “I bambini incontrano la città”, sfilata in costume con canti e balli da piazza Municipio, via Atenea e viale della Vittoria per concludersi in piazza Cavour.
Sabato 13 febbraio si terrà uno degli appuntamenti più suggestivi della manifestazione, “I Bambini del Mondo”, alle ore 10,30 i gruppi internazionali, unitamente ai piccoli dei gruppi agrigentini ed alle scuole della città e della Provincia di Agrigento, con l’adesione di molte scolaresche della Sicilia, daranno vita alla “Passeggiata della Pace verso la Fraternità”, lungo la Valle dei Templi.

Per i grandi valori portati avanti dalla manifestazione, infatti, “I Bambini del Mondo” nel corso degli anni hanno avuto riconoscimenti ufficiali da parte dell’Unicef che li ha nominati Ambasciatori di pace nel mondo; dall’associazione contro la pedofilia Meter di don Fortunato Di Noto; da Don Pierino Gelmini per i “niños de rua” del Brasile; dall’Accademia di Studi Mediterranei; dalla società Dante Alighieri; da Sua Eccellenza l’arcivescovo di Agrigento.

La giornata di sabato si concluderà al Palacongressi con due spettacoli, ore 15,30 e 20,30, del “10° Festival Internazionale I Bambini del Mondo”.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sagre&Feste