Comiso, 1000 kg di arance rosse per festa della vitamina c

Le arance rosse di Sicilia a marchio ipg saranno le protagoniste, domani in piazza a Comiso, della “Festa della vitamina C”, l’iniziativa organizzata dall’Ecosezione Irminio del Movimento Azzurro di Ragusa.

Giunta alla seconda edizione, l’iniziativa si propone di sensibilizzare i giovani al consumo ragionato della frutta, ma anche della verdura, elementi essenziali della dieta mediterranea, utili alla corretta alimentazione. Le arance, del resto, contengono l’importante vitamina c, ma anche sostanze come il potassio, il calcio, il fosforo, il magnesio o come il betacarotene, utile per la vista e contro le infezioni.

Dalle 9,30 alle 18 di domani, presso il cortile della Fondazione Bufalino, si svolgerà la manifestazione che quest’anno è organizzata in collaborazione con il Lions Club Terra Iblea di Comiso.

A partire dalle 10 saranno coinvolti anche gli alunni delle scuole medie Verga e Pirandello che riceveranno una busta contenente le arance rosse, alcune spremute e i pomodorini “Fatti col cuore”.

A questi giovani saranno distribuiti dei test sulla buona alimentazione. I migliori riceveranno altre arance ed altre spremute. La manifestazione è aperta non solo agli studenti. Chi vorrà partecipare potrà anche acquistare un ticket di 1,50 euro ricevendo uno shopper con dentro arance e pomodorini e potrà degustare buonissime marmellate agli agrumi e dolci al limone. Partner della “Festa della vitamina C” sarà l’istituto professionale alberghiero Grimaldi di Modica i cui studenti prepareranno cocktail e pietanze a base di agrumi.

“La Festa della Vitamina C – spiega Lorenzo Lauria dell’Ecosezione Irminio - intende sensibilizzare i giovani e adulti sulle proprietà dei nostri prodotti tipici visto che in Italia siamo ancora in un sistema di autoregolamentazione sugli spot alimentari per ragazzi e giovani che non sempre lanciano i messaggi più corretti. Quasi il 70% dei minori (6-13 anni) consuma l'alimento di cui ricorda lo spot e l'81% chiede acquisti alimentari ben precisi. Il 50% degli spot alimentari rivolti sia a grandi sia a piccoli è dominato da cibi non salutari. Solo il 2% riguarda ortaggi e frutta”.

L’iniziativa gode del patrocinio della Provincia Regionale di Ragusa e del Comune di Comiso.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sagre&Feste